News

Furukawa: “Per Nintendo Switch è possibile una crescita unica”

Game

Il presidente Furukawa ha commentato le vendite hardware software prevedendo un futuro roseo per Nintendo Switch.

Il presidente Furukawa ha commentato le vendite hardware software prevedendo un futuro roseo per Nintendo Switch.

17 Maggio 2020

Supererà Wii?

Parlando durante una conference call riguardo i risultati finanziari di Nintendo, il presidente Shuntaro Furukawa ha dichiarato che, per Nintendo Switch, “è possibile una crescita unica rispetto al ciclo di vita di qualsiasi altra console”. Le vendite hardware sono rimaste alte anche in periodo di pandemia e Switch sta solamente per entrare nella metà del suo ciclo vitale.

Ecco cosa ha risposto alla domanda sulle vendite hardware e software durante la pandemia e sulle sue aspettative di crescita future:

Shuntaro Furukawa

Le vendite e i profitti del primo quarto dell’anno fiscale sono andate entrambe oltre le aspettative annunciate a gennaio 2020, e io penso che ciò sia dovuto alla release di Animal Crossing: New Horizons. Se infatti si sottraggono le vendite di quel titolo, i numeri combaciano con quelli previsti ad inizio anno. In più, i numeri sono particolarmente alti rispetto quelli annunciati dalle previsioni sugli utili per l’ultimo anno fiscale e i risultati effettivi raggiunti nell’anno fiscale 2019. Nintendo Switch è appena entrata nella seconda metà del suo ciclo di vita e vi sono due differenti versioni del sistema – Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite – perciò non abbiamo cambiato i nostri piani secondo cui è possibile mirare a una crescita unica rispetto al ciclo di vita di qualsiasi altra console. In questo modo potremo continuare a rilasciare software concentrando tutte le risorse sul suo sviluppo. Anche prima che COVID-19 avesse un tale impatto, stavamo prevedendo un livello di vendite hardware simile e intendevamo continuare il nostro lavoro per espandere la base di Nintendo Switch. Per quanto riguarda il software, abbiamo pubblicato una previsione vendite che sarebbe stata fedele a quella effettiva se i titoli fossero stati rilasciati nel tempo previsto.

Un’analisi davvero interessante e lucida che, se fate caso, conferma nelle sue ultime righe che qualche titolo Nintendo è stato effettivamente posticipato a causa coronavirus. Che sia per questo che il 2020 pare particolarmente povero sul versante software?

Fonte: Nintendo,