Super Smash Bros. Ultimate, i lavori sui DLC potrebbero subire ritardi a causa del coronavirus

Durante un'intervista Masahiro Sakurai ha dichiarato che i lavori per i prossimi DLC potrebbero subire dei ritardi a causa del coronavirus.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Peccato, ma meglio pensare prima alla salute

Il secondo Fighters Pass di Super Smash Bros. Ultimate dovrebbe vedere tutti i nuovi personaggi in uscita in questo 2020, ma forse potrebbe esserci qualche ritardo sulla tabella di marcia.

Il motivo, come prevedibile, è il coronavirus, che anche in Giappone sta rallentando il normale svolgimento dei lavori, anche per Sakurai e il suo team. Come spiegato dallo stesso Masahiro, infatti, era in programma la presentazione di un nuovo personaggio ad un editore, cosa che però è stata rinviata.

Anche gli stessi lavori sono in dubbio: nel caso qualcuno del team venisse trovato positivo al tampone, lo sviluppo si fermerebbe e ciò farebbe slittare l’uscita dei DLC di Super Smash Bros. Ultimate.

Da giocatori speriamo davvero non accada, ma quando c’è di mezzo la salute è sempre meglio andarci cauti.

Potrebbero interessarti

No more posts to show