Nintendo Switch Lite, il prezzo aggressivo è stato fortemente voluto dall’azienda

Nintendo Switch Lite
Secondo Takashi Mochizuki del Wall Street Journal, Nintendo ha cercato in tutti i modi di ottimizzare la produzione per ridurre il prezzo di Switch Lite.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Prezzo giusto per questa revisione?

Il 20 settembre non è stato solo il giorno di The Legend of Zelda: Link’s Awakening, ma anche del nuovo modello della console ibrida giapponese, Nintendo Switch Lite.

Il prezzo, per alcune funzioni mancanti ed essenzialmente la sola modalità portatile disponibile, è stato ridotto di molto (almeno stando ai prezzi ufficiali) e questa è stata una delle cose fortemente volute dall’azienda.

Secondo quanto riportato da Takashi Mochizuki del Wall Street Journal, infatti, Nintendo ha cercato di ottimizzare al massimo la produzione per ridurre i prezzi:

Takashi Mochizuki

Parlando dell’entusiasmo di Nintendo nel catturare la fascia bassa del mercato, i fornitori affermano che l’azienda ha cercato aggressivamente di tagliare i costi e ha pesato un prezzo inferiore a $200.

Un dirigente di un fornitore ha dichiarato di aver combattuto per mesi con Nintendo per il prezzo di un componente chiave.

Per quanto riguarda le batterie, ad esempio, Nintendo sta lavorando con Murata Manufacturing, anche se TDK Corp. sembra ancora essere il principale fornitore.

Che ne pensate del prezzo di Nintendo Switch Lite?

Potrebbero interessarti

No more posts to show