TCG

BEHEEYEM – Dalla Svezia le vince tutte a Washington!

Pubblicato il
14 Settembre 2019

Vincerete, ma non saprete mai scriverlo bene!

(guardali qua che coccoli mentre cercano ci capire dove sono e come ci sono arrivati)

Oggi parleremo del mazzo imbattuto al Day1 del Mondiale di Washington. Il BEHEHEHE* di Hampus Eriksson ha vinto 6 partite di fila, sufficienti, e necessarie, alla qualifica al Day2. 

*Non giudicatemi. NESSUNO DI VOI sa come si scriva. Manco sapevo fosse un Pokémon.

Hampus non è nuovo ai mazzi complicati. L’anno scorso, vinse il Regionale di Francoforte con un’interessante lista di Sylveon GX.

(lista postata da Hampus Eriksson su HeyFonte)

COME FUNZIONA?

4-4 BEHEHELLO UNM

Sulla falsariga di un grande mazzo del passato, come Accelgor (che ancora, timidamente, porta qualche risultato negli USA in Expanded) la strategia si basa sul fare in continuazione l’attacco Rumore Misterioso di BEHEHEMOTH in modo tale da privare l’avversario della possibilità di usare le sue carte Strumento. 

2-2 ALOLAN NINETALES TEU e 2 GOOMY FLI

Il mazzo, poi, viene farcito da Pokémon “scudo” (ndr: non il gioco, anche se mio cugino lo ha in anteprima nel garage dello zio, GIURO.) atti a tentare di rallentare ulteriormente l’avversario privandolo della possibilità di attaccare. 

Alolan Ninetales è il classico Safeguard (come eravamo abituati a vedere il buon Hoopa SHL l’anno scorso, per capirci). Non può essere scalfito dai Pokémon GX!

Goomy, obbliga il Pokémon Attivo dell’avversario ad avere un’energia aggiuntiva per attaccare; richiesta fastidiosa soprattutto per i mazzi costruiti con poche energie, avendo costi di attacco abbastanza contenuti.

3-3 PIDGEOTTO TEU

Così come i DDG ci avevano visto lungo con il loro Oranguru Control (del quale abbiamo già parlato nell’ultimo pezzo di Alessandro) anche Hampus pone le sue speranze di settaggio infinito in questo vecchio uccellaccio (che non vedeva gioco competitivo dal 2005, se la memoria non mi inganna!)

Pesca una carta aggiuntiva a turno potendola scegliere tra le due in cima al mazzo. Un motore aggiuntivo alla pescata di turno ed alla Supporter era decisamente necessario in un mazzo che deve rimescolare e risettare ogni turno il proprio unico attaccante.

1 DITTO ♢ LOT

*1 SILVALLY GX

Unico GX del mazzo ed unico Fase1 a poter beneficiare solo di Ditto ♢ per potersi evolvere. Permette la ritirata gratuita ai propri Pokémon Base e può fare pressione con un pericoloso attacco GX che può essere utilizzato in qualsiasi momento grazie all’Energia Accelerazione Tripla. 

E’ una delle uniche due carte “scartate” tra il Day1 ed il Day2 da Hampus. In questo caso, Silvally ha fatto posto ad un Timbro Reset.

4 SEMINARIO DEL PROFESSOR ELM LOT

Ovviamente con tutte queste diverse linee evolutive è necessario settare più Pokémon Base fin dal primo turno. In più il Prof Elm può cercare anche Pidgeotto in quanto ha solo 60 PV!

4 CAMILLA UPR

2 LYLIA UPR

2 TELL & PAT CES

La strategia si basa sul poter attaccare in ogni turno fino la fine della partita. Fermarsi anche una sola volta può costare la vittoria. Tell & Pat può far pescare ma all’occorrenza può farci scambiare il Pokémon Attivo.

1 COPIONA CES

4 POKEGEAR 3.0 UNB

4 BICI DA CROSS CES

4 COMUNICAZIONE POKÉMON TEU

Ricordiamoci che questo Mondiale è stato il primo torneo Post Rotazione, quindi un mazzo come questo ha sofferto la mancanza di tutte le “Palle di Ricerca” come Ultra Ball o Nest Ball. Comunicazione Pokémon risulta essere la scelta migliore (e l’unica, ahimé) per cercare il Pokémon necessario in qualsiasi momento.

3 TESORO MISTERIOSO

1 TIMBRO RESET

*1 BORSA AVVENTURA CES

Seconda carta tagliata tra il Day1 ed il Day2. Permette un accesso immediata alle carte Oggetto. Hampus ha preferito toglierla in favore di, proprio, la 4^ carta Strumento, per timore di un uso massiccio di Vicio, da parte dei suoi avversari.

4 TAVOLA DA INVERSIONE UNM

Tutti ritirano ad 1. Di conseguenza c’è l’imbarazzo della scelta se usare Skateboard di Fuga o Tavola da Inversione. La scelta migliore va a ricadere su quest’ultima; per il semplice fatto che, una volta scartata torna in mano, risulta essere una risorsa infinita e non limitata a 4 copie per mazzo.

1 ARA DEL GIUDIZIO CES

In un mazzo con 1 (o nessuna) GX, infastidire l’avversario con qualche danno extra tra i turni non fa mai male e cerca di rimettere le cose su un piano equo!

1 CITTA’ POLARE UNM

Ora mio mi chiedo perché Blizzard Town (Città della Bora) in italiano non potevano semplicemente rinominarla con “Trieste”. Boh vabbeh.

Cose da sognatori a parte.

Carta fighissima che apre ad un botto di situazioni impensabili. Alolan Ninetales blocca i danni inflitti dai Pokémon GX, ma resta vulnerabile contro i Pokémon “semplici”. Qui entra in gioco questa stadio. “I Pokémon che hanno 40 PS o meno rimanenti non possono attaccare”. Tenendo conto che l’attacco di BEHEHERTO infligge 90 danni, dopo un solo attacco, i seguenti signori restano inutilizzabili per il resto della partita: Volcanion UNB, Giratina LOT, Zapdos TEU, Tapu Koko ♢, ecc. Lasciando paradossalmente il mazzo avversario privo di attaccanti.

4 ENERGIA ACCELERAZIONE TRIPLA

Il costo d’attacco è abbastanza elevato, in quanto richiede l’utilizzo di 3 energie Incolore, ma Energia Accelerazione Tripla permette di attaccare ogni turno e, scomparendo nel mazzo assieme a BEHEHENZEMA non va scartata alla fine del turno!

AGGIUNTE?

L’unica carta che Hampus avrebbe voluto aggiungere è Pidgeot TEU, il quale con una Energia Accelerazione Tripla può far riprendere in mano un temibile Pokémon avversario assieme a tutte le carte a lui assegnate. Si perde l’energia, non si locka gli strumenti avversari ma può risultare un brutto colpo per l’avversario; tutto dipende dalle risorse nella sua mano!

MATCHUPS

Il nostro amico svedese ha resi noti tutti i matchup contro i quali ha giocato nei due giorni di torneo, quindi possiamo farci un’idea sommaria di come si comporta questo mazzo:

GARDEON:

Poco da dire su questo matchup. 3 ne ha incontrati e 3 ne ha vinte. Facile quando l’avversario non ha nessun Pokémon con il quale attaccarti, essendo tutti dei GX!

PIKAROM:

Matchup positivo ma complesso. Dipende tutto dalla build avversaria e da quanto sa giocare il matchup. Hampus ha raccontato che nessuno dei suoi avversari andava a prepararsi Tapu Koko ♢ per attaccare; questo gli dava partita vinta appena fatto fuori Zapdos (sempre che ce ne fosse uno!).
Da tenere d’occhio le versioni con Laboratori Eliso. Ritrovarsi a metà o fine partita senza la possibilità di ritirare, avendo le Tavola da Inversione bloccate, non deve esser bello.

BLOWN:

Anche questo è un matchup positivo. Blacephalon GX non può attaccare e Naganadel LOT non fa sufficienti danni per mettere KO Ninetales in un colpo solo; BEHEHENITO invece, dalla sua, colpisce per debolezza. Facendo attenzione a non far mai arrivare l’avversario a 3 premi rimasti, è una facile partita. 

RESHIZARD:

Match 50-50 a seconda di “chi pesca meglio”. 

Contro la versione “Green” bisogna calare la Città Polare nel momento opportuno in modo tale da bloccare più Volcanion possibili e non farsela rompere al turno successivo.

Contro la versione “Ability” è già più difficile. L’avversario ha accesso all’abilità di Ninetales TEU, grazie alla quale può prendere KO pesanti sugli ELGYEM (perché? Pensavate che del Base il nome lo sapessi?) e chiudere la partita prima che inizi. 

PIDGEOTTO-ORANGURU:

I mazzi Control/Stall/Wall, storicamente, sono basati sulle carte Strumento. Magari non sulla strategia che porta alla vittoria; ma sul settaggio, come minimo, sicuramente sì. Bloccarli fin dal secondo turno permette una vittoria certa.
In più, come se non bastasse, l’unica energia a disposizione del mazzo è impossibile da rompere, in quanto scappa appena entra.

MALLY:

Cito testualmente: “my strategy is scoop and cry”. 

Autoloss del mazzo. Giratina tornerà sempre e può prendere un KO in un colpo su ogni Pokémon. Non c’è possibilità di arginare questa cosa.

L’unico modo per vincere la partita è sperare nella mancanza di settaggio da parte dell’avversario (neanche troppo raro, in verità).

FOSSILI:

Non un mazzo che mi aspetto di vedere troppo in futuro, ma, per completezza, cito lo stesso.

Nato per avere autowin all’ingente numero di Pikarom presente al torneo, risulta un osso duro anche per BEHEHEREXHA in quanto può disporre di diverse opzioni d’attacco non GX che fanno fastidiosi danni ai quali non si può rispondere adeguatamente.

SLOWPSY:

Semplice 50-50. Autowin in caso di build senza Volcanion ♢. Più difficile, invece, in caso di sua presenza, in quanto, come visto prima con Ninetales, può andare a colpire la panchina sia con l’attacco che con l’abilità. Forse giocare la Città Polare al momento opportuno può mettere l’avversario in una posizione sfavorevole.

MEW3:

Non potevo evitare di parlare del mazzo del momento anche se, ad onor del vero, mai incontrato da Hampus. 

Poco da dire in realtà. Sono solo GX. Basta stare molto attenti a non farsi prendere in contropiede dagli Acchiappa Pokémon Modificati e dall’attacco GX di Espeon&Deoxys GX e, sulla carta, si vince sempre.

PLOT TWIST CHE NON T’ASPETTI!

Vi è mai capitato di provare lo stesso mazzo per centinaia e centinaia di partite ma poi decidere di cestinarlo perché non vi fidate a portarlo ad un torneo grosso, MA, al contempo, lo stesso mazzo, portato da un altro valido giocatore, fa un ottimo risultato allo stesso torneo?

Ecco, questo è ciò che è successo a noi di NintendOn!

Tra Maggio ed Agosto abbiamo fatto tra le 150 e le 200 partite con una nostra versione di BEHEHELZEBUB (rinominato, per motivi di “non so scriverlo”: “Omino di Marzapane”) ma, alla fine, abbiamo optato per portare una più consistente e convincente lista di Pikarom (il resto della storia, purtroppo, già la sapete…).

Ora. Non mi permetterei mai di pormi sopra un giocatore che è riuscito a fare Svizzera pulita (ndr. Vincerle tutte) al Day1 di un Mondiale. Ma, se avete piacere di spendere ancora 2 minuti con me, vi racconto due dettagli sulla nostra versione del mazzo.

2-2 ZEBSTRIKA LOT

Come potete vedere, abbiamo preferito fare affidamento su un secondo Pokémon di supporto, in quanto, spesso e volentieri ci trovavamo a non riuscire ad attaccare ad ogni turno durante l’inizio della partita, ritrovandoci con troppe carte nel mazzo. La zebra aiutava a sfoltire più velocemente.

1 TENACIA DI BROCK TEU

Nessuno builda un mazzo fingendo di avere sempre in mano ciò di cui ha bisogno. Spesso e volentieri, Zebstrika costringeva a scartare Pokémon utili, quindi la necessità di riprenderli si faceva sentire. L’unica soluzione era (ed è) Brock.

4 CITTA’ POLARE UNM

Perché l’ho scritto così in grande?

Penso di non aver nascosto il mio amore per questa carta nel paragrafo a lei sopra dedicato. Proprio, però, non mi capacito del perché giocarne solo una (Hampus non si è pronunciato su questa questione). Giocarne 4 copie da’ autowin a Reshizard e Pikarom (quando non gioca 2 Zapdos e 2 Laboratorio di Elisio, come nel nostro caso) alla fine della “stadium war”; e permette di avere una speranza contro Mally, andando, anche qui, a bloccare i Giratina finita positivamente la guerra delle stadio.

Bisogna fare attenzione però a non bloccarsi da soli i BEHEHESTIANIC contro i MallyGG visto che possono fare 40 danni in panchina come e quando vogliono!

Questo è tutto ragazzi! 

Spero che questo pezzo cazzaro vi sia piaciuto e abbia strappato un sorriso ora che l’autunno si avvicina.

Per chi ci sarà, ci vediamo presto a Colonia!

Okay, dai. Ora lo cerco di nuovo su Google e lo scrivo giusto: 


…Niente. Ho fallito di nuovo.

Mi raccomando; non dimenticatevi di supportare il sito e con un like alla nostra pagina ufficiale restate aggiornati con tutto ciò che riguarda Pokémon TCG a livello competitivo.

-M

840 PHP files were required to generate this page.