News

Digital Foundry analizza The Witcher 3 su Nintendo Switch, il porting più ambizioso di sempre

Scritto da

Pubblicato il
20 Agosto 2019

I ragazzi di Digital Foundry hanno messo mano alla versione Switch del titolo CDPR

Pensare ad un titolo come The Witcher 3: Wild Hunt su Nintendo Switch è sempre stato il sogno di tanti giocatori, ma alla stessa maniera un sogno considerato impossibile a prescindere da tutto.

E chi meglio degli stessi CD Project Red, assieme ai Sabre Interactive, avrebbero potuto smentire chi non vedeva alcuna possibilità circa un porting del genere? I ragazzi di Digital Foundry hanno deciso quindi di testare con mano questa conversione, per cercare di capire quale fosse la qualità della stessa.

Ebbene, i DF definiscono The Witcher 3 come il porting più ambizioso di sempre dopo Wolfenstein II e DOOM da parte di Bethesda. Anzitutto, per contenere tutto il gioco è stata sfruttata una cartuccia da 32 giga, la quale permette di non obbligare nessun giocatore a scaricare file aggiuntivi.

Inoltre, la risoluzione si attesta attorno ai 720p dinamici, dove in modalità portatile si aggira sui 540p quasi sempre mentre in modalità docked invece rimane molto più spesso sui 720p.

Il framerate riesce a non scendere mai sotto ai 26/27 fps. Buono dunque, considerando che su PlayStation 4 molto spesso il titolo cala fino a 20 fps. Ovviamente le texture hanno subito un pesante downsize per poter permettere al gioco di girare il più fluidamente possibile.

Siete pronti a vestire i panni di Geralt nel magnifico capolavoro targato CD Project Red il prossimo ottobre?

Fonte: YouTube,
855 PHP files were required to generate this page.