News

Nintendo, Sony e Microsoft: “Più trasparenza sulle loot box”

Scritto da

Pubblicato il
08 Agosto 2019

La chiarezza prima di tutto

Nintendo, Sony e Microsoft stanno muovendo i primi passi per rendere le loot box più chiare agli occhi dei giocatori. In particolare, Michael Warnecke, dirigente dell’ESA, ha annunciato che i tre colossi dell’industria stanno lavorando ad un modo per informare i giocatori su queste dinamiche attraverso le proprie piattaforme di gioco.

Ecco le sue parole:

Sono felice di annunciare che Microsoft, Nintendo e Sony si sono impegnate con l’ESA per presentare nuove politiche in grado di rispettare l’uso delle loot box a pagamento nei giochi sviluppati per le loro piattaforme. Nello specifico, ciò verrà applicato ai nuovi giochi e aggiornamenti che implementeranno loot box. Ci sarà maggiore chiarezza sulla rarità o la probabilità di ottenere oggetti virtuali casuali nei giochi che sono disponibili sulle loro piattaforme.

Anche molti dei maggiori publisher hanno deciso di intraprendere una strada simile, per rendere disponibili queste informazioni ai giocatori e dare loro informazioni più dettagliate in fase di acquisto.

Insomma, maggiore chiarezza da parte di tutti non farebbe male al mercato videoludico. Voi cosa ne pensate? Le dinamiche da loot boxes devono essere completamente arginate o si può renderle meno impattanti sulle finanze dei giocatori?

855 PHP files were required to generate this page.