News

Xbox Game Pass, Phil Spencer torna a parlare del possibile arrivo su Nintendo Switch

Scritto da

Pubblicato il
13 Giugno 2019

Non nel breve periodo, ma arriverà.

Spesso abbiamo sentito Phil Spencer dare voce alla volontà di Microsoft si portare il servizio Xbox Game Pass su più dispositivi possibili, tra cui anche Nintendo Switch. I recenti buoni rapporti tra l’azienda giapponese e americana hanno poi alimentato ancor di più le speranze di un annuncio a breve, magari proprio all’E3 2019, ma così non è stato.

Eppure Spencer, proprio in occasione della fiera losangelina, è tornato sull’argomento ribadendo la volontà di portare Xbox Game Pass ovunque, anche su Nintendo Switch.

Phil Spencer

Ho detto che col tempo mi piacerebbe portare Game Pass ovunque. C’è chi ci ha scherzato dicendo che se possibile l’avrei portato anche sui tostapane. Siamo focalizzati sul lato streaming soprattutto su Android in questo momento, perché ha il maggior numero di dispositivi nel mondo.

Adoro il ruolo che Nintendo interpreta nel settore. Adoro il fatto che Minecraft Dungeons sia stato annunciato lì e abbiamo davvero buoni rapporti con loro, e ovviamente c’è Banjo in Smash. Ma quella piattaforma è abbastanza diversa da una piattaforma Xbox e non è banale per noi solo dire “Okay, tutti i giochi funzionerebbero lì”. In realtà la situazione è questo: “Okay, possiamo portare questi giochi lì?”

Amo ciò che Switch rappresenta, ma l’opportunità a livello globale che offre Android è ciò che ci fa concentrare maggiormente ora e ci vorrà un po’ di tempo per lavorarci sopra, quindi questo è il nostro obiettivo adesso. Ma voglio che si abbia la miglior esperienza console possibile e penso che Switch sia una piattaforma davvero interessante per questo.

È solo che nel breve termine è piuttosto difficile per noi dare la priorità ad altro oltre che Android.

Phil Spencer dunque non chiude assolutamente la porta a Xbox Game Pass su Nintendo Switch, anzi, ma al momento le energie di Microsoft sono concentrate nel portare il servizio sui dispositivi Android.

Fonte: YouTube,