News

NIS, la situazione finanziaria è critica ed il futuro incerto

Scritto da

Pubblicato il
20 Maggio 2019

NIS si trova in una situazione piuttosto complicata

Un po’ tutti conosciamo NIS, soprattutto grazie a titoli del calibro di Disgaea, Labyrinth of Refrain: Coven of Dusk, Yomawari: Night Alone e molti altri. Su Nintendo Switch, d’altronde, l’azienda ha puntato molto portando la maggior parte dei suoi titoli più moderni ed addirittura difendendola durante l’attacco a Sony sullo scarso supporto al panorama indie.

Stando alle informazioni trapelate in rete, il publisher si troverebbe in grossi problemi finanziari, tanto da non riuscire a garantire lo stipendio ai propri dipendenti. Questo rappresenta ovviamente un grosso problema, sia per l’azienda in sè che per i fan. La situazione sarebbe talmente drastica che NIS sarebbe già ricorsa al “Moving Strike“. In parole povere, avrebbe iniziato a vendere sottocosto lo stock di prodotti in magazzino pur di guadagnare il più in fretta possibile una certa somma.

Puntare una pistola in giro potrebbe essere una soluzione… oppure no?

Quali potrebbero essere le cause di questa situazione? Sicuramente fino a poco tempo fa NIS ha lanciato diversi titoli dalla qualità piuttosto dubbia, i quali non hanno riscosso il successo sperato. Ma è anche vero che, ultimamente, grazie a titoli come Labyrinth of Refrain: Coven of Dusk, le ultime edizioni di Disgaea 5 e l’annuncio di Y’s IX l’asticella della qualità era tornata ad alzarsi. Anche l’affetto dei fan è tornato a farsi sentire, i quali hanno apprezzato le qualità dei loro ultimi titoli.

Esistono soluzioni?

Sicuramente una maniera per risollevarsi da una crisi esiste. Cominciare a sviluppare meno titoli, ma dalla qualità migliore potrebbe essere un buon inizio. Anche portare Labyrinth of Galleria su Nintendo Switch potrebbe esserlo, dato l’inspiegabile annuncio per PSVita e PS4 soltanto. E pensare che il capitolo precedente ha incontrato un buon successo proprio su Nintendo Switch. Lo sviluppo di Disgaea 6 potrebbe anche aiutare, dato il grande appeal che la saga ha sui videogiocatori, nonchè il successo su tutte le piattaforme.

Il nuovo labyrinth of Galleria lo comprerei volentieri su Nintendo Switch

Dall’altra parte, NIS America continua a pubblicare titoli che altrimenti non vedrebbero mai una release retail. La speranza è che il crollo attuale di NIS non vada ad impattare in maniera estrema su NIS America, la quale potrebbe aiutare la base a sopportare il momento di crisi. Riuscirà l’azienda a risolleversi il prima possibile, così da tornare a sviluppare giochi nonchè a pagare i propri dipendenti?

Fonte: Resetera,
639 PHP files were required to generate this page.