Nintendo Switch

News

Nintendo Switch, negli USA il prezzo potrebbe aumentare del 25%

Scritto da

Pubblicato il
20 Maggio 2019

Donald Trump colpisce ancora

Dopo il caso scoppiato con Huawei anche il mondo dei videogiochi in USA sta vivendo, o meglio vivrà, un periodo difficile per i consumatori. A causa di un piano proposto dal presidente Donald Trump, infatti, i prezzi di una moltitudine di prodotti ancora non tassati e provenienti dalla Cina aumenteranno, tra cui videogiochi e console.

Tra questi ovviamente rientra anche Nintendo Switch, che potrebbe quindi vedere il proprio prezzo aumentato del 25%, con un esborso di circa 75$ in più per acquistarla negli Stati Uniti. Per quanto riguarda i videogiochi targati Nintendo non ci sarebbero problemi visto che questi arrivano dal Giappone, ma l’assemblaggio e la spedizione delle console parte proprio dalla Cina, cosa che quindi rende l’ibrida giapponese interessata a questa nuova tassazione.

Si prevede un’audizione pubblica sulle tariffe il 24 giugno 2019 e, se procede come previsto, potrebbe essere implementata entro il 10 luglio 2019. Durante il vertice del G20 gli Stati Uniti e la Repubblica Popolare Cinese potrebbero negoziare e trovare una soluzione migliore, ma al momento non c’è nulla di pianificato.

Fonte: SCMP,
831 PHP files were required to generate this page.