Return of the Obra Dinn nintendo Switch

News

Return of the Obra Dinn, un porting per Nintendo Switch è possibile

Scritto da

Pubblicato il
09 Aprile 2019

L’originale avventura di Lucas Pope è richiesta a gran voce da molti possessori della console Nintendo

Return of the Obra Dinn, l’originale avventura rompicapo di Lucas Pope pubblicata su PC e vincitrice di numerosi premi ai BAFTA Game Awards 2019, potrebbe giungere anche sulla console ibrida di Nintendo.

Intervistato da Metro UK durante la premiazione dei BAFTA, il creatore ha risposto a varie domande sul titolo e non sono ovviamente mancati i riferimenti alla console di Nintendo. In particolare, alla domanda su una potenziale versione per l’ibrida di Nintendo Lucas ha risposto:

“Me lo stanno chiedendo davvero in tanti. I primi commenti all’uscita del gioco su PC sono stati “quando uscirà su Switch?”. Quindi la possibilità è concreta, al momento però non ho ancora una risposta precisa da dare.”

Insomma, Pope è aperto ai commenti dei fan e pare che l’interesse nel fare il porting ci sia, ma dovremo attendere ancora un po’ per capire i progetti precisi del team di sviluppo. Per chi fosse interessato, questo è un trailer del gioco:

Disperso in mare, 1803
IL VASCELLO
«OBRA DINN»
—————-
Costruito nel 1796, Londra ~ 800 t, 5,5 m di pescaggio
Capitano R. WITTEREL ~ 51 uomini di equipaggio
Ultimo viaggio in oriente ~ Mai giunto al Capo
—————-
Contattare l’ufficio londinese della Compagnia delle Indie
per chiedere o fornire informazioni.

Un’avventura assicurativa senza sfumature di grigio

Nel 1802, la nave mercantile Obra Dinn parte da Londra alla volta dell’Oriente, con oltre 200 tonnellate di merce. Sei mesi dopo non raggiunge l’incontro al Capo di Buona Speranza e viene data per dispersa.

Questa mattina, il 14 ottobre del 1807, l’Obra Dinn è giunta alla deriva nel porto di Falmouth, con le vele danneggiate e senza traccia del suo equipaggio. Un investigatore assicurativo dell’ufficio londinese della Compagnia delle Indie Orientali, inviato immediatamente sul posto, riesce a salire a bordo per preparare una perizia dei danni.

Return of the Obra Dinn è un avventura del mistero in prima persona, basata sull’esplorazione e la deduzione logica.

Lo scopo del gioco sarà essenzialmente scoprire cosa è successo alla nave e al suo equipaggio, mediante ragionamento e una meccanica di “viaggio nel tempo” . La particolarità del titolo è la grafica monocromatica ad 1 bit. Cosa ne pensate? Vi piacerebbe questo titolo su Switch?

Fonte: Metro UK,