Guide

Tetris 99 – Una guida blocchettosa

Game

Tetris 99 è il gioco offerto gratuitamente con il Nintendo Switch Online: immediatezza, divertimento e sfida, ma senza tutorial. Ecco una guida in merito.

Tetris 99 è il gioco offerto gratuitamente con il Nintendo Switch Online: immediatezza, divertimento e sfida, ma senza tutorial. Ecco una guida in merito.

18 Febbraio 2019

Fortnite è stato per anni il re incontrastato dei Battle Royale, quel genere che ha tanti estimatori e giocatori quanti haters, eppure non sembra voler passare di moda. Poi è arrivato lui, in qualche modo lo ha copiato, ne ha preso alcune meccaniche modificandole, migliorandole, riuscendo ad attirare anche chi ha sempre visto di cattivo occhio il gioco di Epic Games.

Apex Legends? Ma quando mai, qui si parla di Tetris 99, pura genialità. Bisogna ammetterlo: associare un classico, un puzzle game vocato principalmente al single player ai Battle Royale fa sorridere, eppure funziona maledettamente bene. Un po’ meno il tutorial del gioco visto che praticamente… non c’è. L’immediatezza di Tetris 99 è uno dei suoi punti di forza, una partita al volo da cinque minuti e via, si parte con un’altra partita o si mette la console in standby.

Eppure non parliamo del classico Tetris con le regole ormai conosciute da chiunque, c’è quella meccanica da competizione tipica dei Battle Royale che per forza di cose è nuova e va capita, assimilata e padroneggiata.

Fin qui regna la pace.

Mors tua vita mea

Lo scopo del gioco è, ovviamente, incastrare i vari tetramini affinché, compilata una fila intera, questa sparisca. Tutto nella norma, se non fosse che nel frattempo ci sono altri 98 giocatori a giocare e a spararci contro file di mattoncini che ci portano inesorabilmente al Game Over. Il nostro scopo, durante le frenetiche partite, è dunque quello di pensare al nostro campo da gioco, con un occhio (ne servirebbero 98 effettivamente) su ciò che succede agli altri. Tetris 99 permette di eseguire diversi tipi di attacco ai nostri avversari, selezionabili con l’analogico destro e visibili nella parte superiore dello schermo: K.O., Medaglie, Casuale e Contrattacco.

In realtà ciò ha creato un po’ di confusione, visto che cambiando attacco in realtà non andremo a modificare la tipologia di malus che invieremo agli avversari, ma piuttosto gli avversari stessi. L’attacco che gli altri giocatori riceveranno è infatti un unico, semplice malus: l’apparizione di una o più file di mattoncini. Quel che cambia nello scegliere il tipo di attacco è in realtà la tipologia di avversario verso la quale vogliamo indirizzare il nostro assalto:

Casuale: viene scelto casualmente un avversario tra tutti gli altri.
K.O.: viene scelto un avversario in difficoltà, prossimo al Game Over.
Contrattacco: viene scelto uno o più avversari che ci ha/hanno puntato, visibile dalle linee che convergono verso il nostro schema.
Medaglie: viene scelto l’avversario con più medaglie.

Per chi ha gli occhi bionici o un’altissima dote di multitasking, è possibile anche scegliere manualmente chi colpire selezionandolo con l’analogico sinistro. Se ci riuscite avete il mio rispetto.
Gli attacchi partiranno nel momento in cui elimineremo due o più linee dal nostro schema, o anche quando ne elimineremo solo una ma creando una combo (due linee eliminate singolarmente ma in tempi brevissimi l’una dall’altra). Ovviamente più linee eliminiamo contemporaneamente, più linee andremo ad inviare al nostro avversario, che vedrà quindi aumentare a dismisura i propri blocchi.

Linee eliminate -> Linee inviate

  • 1 linea -> 0 linee (escluse le combo)
  • 2 linee -> 1 linea
  • 3 linee -> 2 linee
  • 4 linee -> 4 linee

Ovviamente se ciò vale in attacco e quindi a nostro favore, lo stesso vale anche in difesa. Nel momento in cui riceviamo degli attacchi, nella parte inferiore sinistra apparirà il numero di linee che andranno presto ad aggiungersi al nostro schema. Fortunatamente è possibile limitare i danni andando a “cancellare” le incombenti linee prima che queste rovinino il nostro quadro da gioco. Per difendersi, dunque, non bisogna far altro che cancellare delle linee dal nostro schema: ciò non solo avrà benefici sullo schema in sé, ma andrà anche a diminuire di una linea i blocchi in attesa inviati dai nostri avversari.

Importantissimo pensare sia all’attacco ma soprattutto alla difesa: in Tetris 99 è molto più importante quest’ultima, visto che in un Battle Royale siamo praticamente soli contro tutti, e ritrovarsi in pochi secondi ad un passo dal Game Over è davvero facile.

Ce l’avevano tutti con me… Contrattacco e si fa capire chi comanda.

Il tetramino saggio

Decine e decine di partite mi hanno portato a capire determinate cose, alcune “strategie” che effettivamente, applicandole, mi stanno facendo avvicinare sempre più alla vetta (senza averla però mai raggiunta). Analizziamo brevemente i vari tipi di attacco, suggerendo quando e come è meglio utilizzarne uno invece di altri.

Casuale

In realtà qui non c’è molto da dire. È la scelta migliore all’inizio della partita, quando praticamente si è tutti alla pari.

Da usare all’inizio della partita o, comunque, per prendere confidenza con il gioco.

Contrattacco

Utile quando si è sotto attacco, visto che farà capire all’avversario che non stiamo di certo a guardare. Tuttavia è inutile, o quantomeno non dà reali benefici, quando si è sotto la mira di un solo avversario. Ben diverso il discorso quando a puntarci sono in più, visto che un nostro singolo attacco andrà a colpire tanti avversari.

Da usare quando si è sotto la mira di due o più avversari.

K.O.

La scelta più infame, infierire contro chi è già in difficoltà portandolo, si spera, al Game Over. Un nemico in meno, ma soprattutto una medaglia in più per noi.

Da usare dopo qualche minuto di gioco, quando gli avversari in difficoltà cominciano ad aumentare.

Medaglie

Chi ha più medaglie è il più forte o il più fortunato. Fatto sta che è il nemico numero 1. Le medaglie si ottengono nel momento in cui viene eliminato un avversario (sentirete una voce robotica annunciare l’avvenuto K.O.) e danno un bonus di linee inviate agli avversari durante un attacco, indispensabile per poter anche solo pensare di vincere.

Medaglie -> Bonus

  • 2 medaglie -> +25%
  • 4 medaglie -> +50%
  • 8 medaglie -> +75%
  • 16 medaglie -> +100%

Da usare a propria discrezione se si è sicuri della propria abilità difensiva in caso di pericolo immediato, concentrandosi dunque sul cercare di attaccare ed eliminare i più forti.

Non è abbastanza. Non è abbastanza.

Con queste nozioni finisce la guida su Tetris 99, un gioco che sta coinvolgendo migliaia di giocatori per la sua semplicità, immediatezza e tasso di sfida. Il classico gioco da “un’ultima partita e poi spengo”, quando sai che non sarà mai così, perché l’essere arrivato 51esimo non ti ha permesso di sentire il cambio di musichetta, e l’essere arrivato 21esimo non è abbastanza per chi è cresciuto con Tetris su GameBoy.