News

Gris, Facebook blocca la pubblicità del titolo per presunte allusioni sessuali

Scritto da

Pubblicato il
08 Gennaio 2019

In un’epoca di perbenismo anche Gris finisce sotto la mira della censura

Il noto social network Facebook finisce nuovamente sotto la lente del ciclone, questa volta non per una questione inerente a i dati degli utenti bensì per un’errata valutazione del sistema di moderazione.

La pubblicità di Gris, il nuovo videogioco platform dello studio indie Devolver Digital, infatti, pare abbia subito un’inspiegabile censura da parte del team di Facebook.

Il motivo, tra l’altro, è dei più bizzarri e senza senso della storia dell’intero social network: secondo il team del social, all’interno del video, ci sarebbe un frame con una presunta allusione sessuale. Devolver Digital, in ogni caso, non è voluta rimanere in silenzio denunciando la situazione come potete vedere dal seguente messaggio:

Facebook ha bloccato il trailer di lancio di Gris per questa scena “sessualmente allusiva”. Quest’anno sta andando benissimo.

Tuttavia Facebook, nonostante le richieste del team di sviluppo, non ha voluto sentire ulteriori ragioni decidendo comunque di censurare il tutto. Una scelta quantomeno curiosa e che un membro dello studio di sviluppo ha, giustamente, definito come “mancanza di buon senso”.

E voi cosa ne pensate di questa situazione? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Twitter,
832 PHP files were required to generate this page.