Ai ragazzi di Panic Button piacerebbe creare una nuova IP

A tal proposito si è espresso Adam Creighton, Studio General Manager di Panic Button e Direttore dello Sviluppo, dichiarando interesse ma anche perplessità.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Dai port ai giochi originali?

Panic Button è una compagnia ormai divenuta celebre per la trasposizione dei giochi multipiattaforma su Nintendo Switch, dai risultati davvero ottimi. Allo stato attuale gli sviluppatori sono ancora impegnati su misteriosi progetti tutti incentrati sull’ibrida giapponese, ma in molti stanno iniziando a chiedersi se non valga la pena investire del tempo anche nella creazione di una nuova IP.

A tal proposito si è quindi espresso Adam Creighton, Studio General Manager di Panic Button e Direttore dello Sviluppo:

Penso che la maggior parte degli sviluppatori voglia creare giochi originali, e direi che noi non siamo diversi. Ma siamo diversi nello scommettere tutto su un gioco nuovo, dove se la cosa non dovesse avere successo la compagnia fallirebbe. Quindi le IP originali sono parte della strategia del nostro portfolio, siamo creativi sul come poterlo fare, ma non rischieremo che la compagnia ci lavori.

Insomma, per il momento sembra che Panic Button non voglia esporsi più di tanto. Vedremo come andranno le cose in futuro!

[amazon_link asins=’B079NCC8KT,B075NMXN27,B075KPJC33′ template=’ProductCarousel’ store=’nint0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3483b12b-0920-11e9-9a9a-c5925c47a6b5′]

Potrebbero interessarti

No more posts to show