Pokémon GO – Niantic ha puntato su un PvP più veloce

Niantic ci spiega come mai le battaglie tra allenatori nel suo titolo non prevedono l'utilizzo di sei pokémon come nella serie principale.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Niente sei contro sei

Dopo una lunga attesa, qualche tempo fa Pokémon GO ha finalmente dato il benvenuto alla tanto attesa modalità PvP. I giocatori possono quindi sfidarsi a suon di battaglie di pokémon. C’è però una piccola differenza che i fans della serie hanno subito notato.

Diversamente dalla serie originale, le battaglie sul titolo Mobile mettono a disposizione degli sfidanti tre pokémon a testa. Niantic ha recentemente spiegato come mai non ha rispettato i canoni della serie principale che invece permette di avere una squadra di sei creature.

A svelare l’arcano ci ha pensato il designer Matt Ein. Stando alle sue parole, questa decisione è stata presa per un semplice motivo “con le battaglie tre contro tre le lotte sono più veloci, ed ogni pokémon diventa più importante.”.

Il team di sviluppo ha quindi dato priorità alla rapidità delle battaglie. Ma anche la strategia acquisisce un’importanza maggiore, avendo a disposizione meno pokémon su cui contare.

Potrebbero interessarti

No more posts to show