News

Starlink: Battle for Atlas, per gli sviluppatori è stata una grande sfida raggiungere certi livelli grafici

Game

Virtuos, studio che si è occupato della versione Nintendo Switch di Starlink: Battle for Atlas, ha parlato dello sviluppo grafico del gioco.

Virtuos, studio che si è occupato della versione Nintendo Switch di Starlink: Battle for Atlas, ha parlato dello sviluppo grafico del gioco.

Novembre 23, 2018

Il risultato effettivamente è stato egregio

Starlink: Battle for Atlas è probabilmente conosciuto più per la presenza di Star Fox nel gioco che per altro, cosa che ha portato la versione Nintendo Switch ad essere più desiderata rispetto alle controparti PS4 e Xbox One, ma raggiungere certi livelli grafici non è stato per nulla semplice.

Come dichiarato da Virtuos, studio che si è occupato del porting sulla console ibrida, Ubisoft ha preteso alti livelli grafici e prestazionali per il gioco, cosa che ha costretto lo studio ad un grande lavoro di ottimizzazione. In una recente intervista a Games Industry, infatti, Virtuos spiega come la minor potenza di Nintendo Switch ha reso il lavoro una vera sfida, ma alla fine il risultato è stato soddisfacente:

È stato estremamente impegnativo dal punto di vista tecnico. Ubisoft aveva standard molto elevati in termini di ciò che volevano sulla piattaforma Switch. Fondamentalmente il nostro mandato era “abbiamo bisogno di parità tra tutte e tre le console”. Ovviamente Switch è una grande macchina ma dovevamo fare molto lavoro per assicurarci di mantenere la parità visiva tra Switch, Xbox One e PS4. Abbiamo lavorato molto sul rendering delle ottimizzazioni, sul multi-threading e cercando di spremere di più la CPU. Tante e molte compressioni di dati per adattarsi alla memoria: ogni tipo di “trucco”, lo abbiamo provato.

È stata sicuramente una sfida, abbiamo fatto tardi la sera molte volte, con nervi che spesso salivano a fior di pelle, ma alla fine penso che ciò che siamo stati in grado di offrire è probabilmente uno dei titoli per Switch più belli in circolazione.

Un grande lavoro dietro che, con i dovuti limiti, ha reso la versione Nintendo Switch di Starlink: Battle for Atlas molto simile a quella per PS4 e Xbox One. Complimenti a Virtuos!

Fonte: Game Industry,

3 thoughts on “Starlink: Battle for Atlas, per gli sviluppatori è stata una grande sfida raggiungere certi livelli grafici

  1. Io sinceramente dagli screen che vedevo mi aspettavo qualcosa di più.
    E’ vero che è un open world, ma ci sono le texture che a volte caricano in ritardo (anche durante alcune cutscenes ingame si vedono le texture che fanno pop-in), il rendering dell’acqua è fermo ai tempi del nintendo 64 da quanto è mal realizzata (su switch) e in modalità portatile l’esplorazione dei pianeti accelerando con il turbo scatta di brutto.
    Sinceramente dopo aver visto i porting realizzati su switch (tipo DOOM, Wolfenstein, Zelda) mi aspettavo un lavoro migliore.
    Anche perchè non è che sulle altre piattaforme abbia sta graficona eh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *