Sony cesserà la produzione di console portatili a partire dal 2019

Hiroyuki Oda, il vice presidente di Sony, sulle pagine di Famitsu, ha annunciato che il 2019 sarà l'ultimo anno di "vita" della PlayStation Vita.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Sony ha riconosciuto di non essere competitiva quanto Nintendo nel reparto delle console portatili

Dopo quasi quindici anni dal debutto sul mercato handheld, sembrerebbe che Sony abbia deciso di cessare la produzione delle sue console portatili.

Il servizio era nato nel 2004, con la PlayStation Portable, un dispositivo nato per “abbattere” la concorrenza di Nintendo nel reparto delle console portatili. Successivamente, nel 2011, Sony ha lanciato anche PlayStation Vita ma i risultati di vendita sono stati tutt’altro che positivi se paragonati con la console rivale di Nintendo.

Hiroyuki Oda, il vice presidente di Sony, sulle pagine di Famitsu, ha annunciato che nel 2019 l’industria nipponica cesserà ufficialmente la produzione dei dispositivi portatili, come possiamo vedere dalle seguenti parole:

In Giappone produrremo la PlayStation Vita fino al 2019. Da li, le spedizioni cesseranno.. Attualmente non abbiamo piani per un nuovo dispositivo portatile.

Potrebbero interessarti

No more posts to show