Il miglior giocatore di Pokémon GO al mondo è stato bannato

Aggiornamenti Pokémon GO
Brandon Tan, considerato il miglior giocatore di Pokémon GO al mondo, è stato bannato per aver violato i termini di servizio del gioco di Niantic.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Non c’è scampo al banhammer

Pokémon GO è stato e, seppur in maniera minore rispetto ai primi tempi, è un successo planetario. Con il passare del tempo però molti giocatori hanno cercato metodi “alternativi” per poter muoversi e catturare più Pokémon possibili, i cosiddetti “fly” che, utilizzando programmi appositi, possono viaggiare per il mondo senza muoversi dal divano.

Ovviamente questa pratica è ritenuta scorretta e va contro i termini di servizio di Niantic, che non si fa scrupoli a bannare gli account dei giocatori che praticano tale soluzione. A questo destino non è scampato nemmeno Brandon Tan, considerato il miglior giocatore al mondo di Pokémon GO.

Il ragazzo infatti ha visto il suo account bannato e i motivi, effettivamente, sono ben chiari: Brandon ha infatti venduto Pokémon ad altri giocatori per un totale di circa 400 dollari e possedeva ben cinque account. Aveva ideato il “Mewtwo service”, con il quale via Twitter si offriva di catturare il Pokémon leggendario ai suoi 26.000 followers, ovviamente sotto compenso.

Poco prima di essere bannato, Brandon aveva dichiarato di aver catturato 485 Mewtwo in una settimana, partecipando a 69 raid al giorno; un vero e proprio “lavoro a tempo pieno”, che però l’ha portato ad essere scoperto viste le sue aperte dichiarazioni pubbliche e a vedere il proprio account bannato.

Forse è meglio giocare legalmente a Pokémon GO.

Potrebbero interessarti

No more posts to show