Bene così Nintendo, Smashami tutto il Direct! – Libero Pensiero

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Ancora e poi ancora. E poi di nuovo da capo.

Domani alle ore 16:00 assisteremo ad un nuovo e atteso Nintendo Direct… attesissimo, certo: chi non vedeva l’ora di avere nuove info su Super Smash Bros. Ultimate? Dai, non abbiate paura e alzate le mani. Su su, non capisco questa timidezza… e quei musi lunghi! Non era Super Smash Bros. uno dei franchise più amati dai nintendari? Non era Ultimate il titolo più atteso del 2018? Che è successo?

Ah, giusto, l’E3 2018.

Quest però è stato un bel momento per tutti!

Dopo quel clamoroso autogol comunicativo che si è rivelato il Nintendo Direct E3 2018 – per una semplice questione di proporzioni di spazio, non per altro – è calata la notte su tanti nintendari di vecchia data, salvando solo i fan di Super Smash Bros. che sono stati ben contenti di sedersi a cena per una pasta al sugo e trovarsi invece ad un buffet di lusso con tanto di camerieri che ti agevolano la manducazione.

Ogni notizia, ogni dettaglio, ogni appunto e ogni rifinitura tecnica si sono tradotti in un banchetto da cui alcuni non riuscivano a staccarsi mentre il resto dei commensali abbandonava i tavoli perché stufi di un all-you-can-eat a cui si serve solo una portata. Qualcuno era felice, qualcuno meno, e nel complesso Nintendo ha fatto la figura di chi non ha ben chiaro cosa fare nelle occasioni d’oro, ovvero quelle in cui ha tutti gli occhi puntati addosso.

Informazioni fondamentali! Dategli un’altra ora!

A rasserenare gli animi c’erano i rumor, le voci, gli insider e gli 007 del regno dei funghi che puntavano tutti ad un Nintendo Direct estivo – indicativamente a inizio o metà agosto. E questo Nintendo Direct è arrivato, MAMMA MIA! Finalmente potremo venire a conoscenza di tutto ciò che ci è stato celato durante la fiera losangelina, finalmente potremo tornare dai nostri rivali a testa alta sfoggiando le novità incredibili che ci attendono.

Finalmente… un altro Nintendo Direct dedicato a Super Smash Bros. Ultimate.

Apriti cielo, chiamate un dottore! In pochi istanti i social si trasformano in un calderone ricolmo di livore, frustrazione e ironia (pure io non ho resistito) dove Super Smash Bros. diventava una peste e Sakurai un diavolo da esorcizzare.

Sapete come va a finire…

Eppure basta guardarsi indietro veramente di poco, raggiungendo il precedente titolo della serie uscito per 3DS e Wii U: una primissima e marginale ricerca mi permette di trovare solo sul canale di Nintendo Italia ben 22 video dedicati. Tralasciando quindi quanto visto nelle altre regioni. Tralasciando i tweet giornalieri di Sakurai che ci hanno praticamente costretto a fare una news che era quasi una rubrica fissa.

La serie ha da sempre utilizzato mezzi “corposi” per raggiungere il pubblico, raggiungendo il top con il Nintendo Direct dedicato trasmesso nel 2015 pochissimi giorni prima del Nintendo Direct ufficiale dell’E3. Questa è la “prepotenza” del marchio in questione, tale è l’importanza di una serie e di un team come pochi ne sono rimasti all’interno di Nintendo.

Sapete come va a finire… e due.

La delusione che in tanti hanno percepito è comprensibile nell’immediato, ma deve necessariamente scemare fino a diradarsi nel tutto in breve perché non siamo dei bambini. Giusto? Non stiamo aspettando stancamente che una news ci risollevi la giornata e non è compito di Nintendo occuparsi della nostra felicità (ho già fatto anche questo discorso), quantomeno non a livello di una balia onnipresente. Siete giocatori ma anche persone intelligenti, con capacità critica (si spera) sviluppata negli anni.

Qual è l’insoddisfazione di fondo che muove il malcontento? Vi sembra che altrove escano le bombe e non potete più vantarvi del vostro amato Nintendo Switch? Avete completato tutta la libreria di tutte le console Nintendo mai uscite e quindi metà del software in arrivo nel 2018 su Nintendo Switch già lo possedete? Oppure semplicemente non vi piacciono più i videogiochi. Chi lo sa. Fatto sta che state riversando malumore su malumore e questo non ci serve. Ma proprio a niente, visto che parliamo di prodotti eccellenti.

Potenzialmente uno dei giochi NIntendo migliori di sempre, ma qualcuno deve guastare la festa.

Domani ci aspetta un appuntamento sicuramente ricco di notizie interessanti: sono state preannunciate delle “novità” in merito al gioco e come di consueto sarà il maestro Sakurai a fornircele. Considerato che nella grossa fetta di E3 che si è ritagliato è entrato molto nel dettaglio, è difficile pensare che a questo giro faccia il bis e – magari – ci parli del moveset di tutti i personaggi che però, questa volta, guardano da destra verso sinistra.

C’è fiducia novità corpose, su notizie utili, su annunci che potrebbero effettivamente essere qualcosa di cui abbiamo bisogno: perché essere prevenuti e pessimisti? Chissà che non arrivi una modalità storia, un nuovo personaggio o un nuovo modo di giocare per la serie? Potete non guardare il Nintendo Direct e aspettare che sia NintendOn a dirvi tutto con le sue news se volete, così vi risparmiate lo stillicidio. Oppure potreste ritrovarvi con i vostri amici (o sulla nostra StreamChat, così come sul nostro canale Twitch) per condividere ogni emozione.

Perché di giochi si tratta e, in questo caso particolare, di uno dei franchise più forti di Nintendo che ritorna con il titolo più importante di Nintendo Switch nel 2018 – con buona pace dell’adorabile Pokémon Let’s Go Pikachu & Pokémon Let’s Go Eevee. Ci vuole altro? Arriverà, basta avere fede.

Potrebbero interessarti

No more posts to show