Square Enix parla dei tempi di localizzazione di Dragon Quest, spera di velocizzare il processo

Dragon Quest non è una serie estranea a lunghi periodi di tempo per le localizzazioni dei suoi giochi. Square Enix vorrebbe velocizzare il processo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Anni di lavoro per tradurre i singoli capitoli della serie

Dragon Quest non è una serie estranea a lunghi periodi di tempo per le localizzazioni dei suoi giochi. Dopotutto, ci possono volere anni prima che i titoli lascino il Giappone. Ad esempio, Dragon Quest VII su Nintendo 3DS ha impiegato più di tre anni per raggiungere il Nord America e l’Europa.

Il produttore di Dragon Quest XI Yuu Miyake ne ha parlato con Game Informer. A causa della grande quantità di testo in ogni gioco e della dedizione del creatore Yuji Horii, ci può volere un po’ di tempo perché i diversi capitoli della serie arrivino in tutto il mondo.

Miyake ha dichiarato quanto segue a riguardo:

Ha uno svantaggio in questo modo. Riguarda la velocità della localizzazione; ci vuole molto tempo a causa di come è fatto il gioco e del testo di Mr. Horii, una parte molto importante. Ovviamente dobbiamo rendere questo processo più breve e più efficiente. Per la qualità della traduzione, i traduttori devono davvero capire il mondo correttamente. Facciamo davvero in modo di aggiungere gli accenti delle persone nel mondo per farlo funzionare per ogni singola regione.

Lo sforzo è posto nella traduzione, ma Dragon Quest non è ancora molto popolare al di fuori del Giappone. Ecco quanto detto da Miyake:

Dal nostro punto di vista, [la serie è] non è ancora dove dovrebbe essere [in Occidente].

Il produttore Hokuto Okamato ha anche commentato brevemente la versione Nintendo Switch di Dragon Quest XI.

Ce la faremo. Ce la faremo. Non preoccuparti.

Potrebbero interessarti

No more posts to show