Sony: “Non diventeremo mai come Nintendo, vogliamo rendere la nostra piattaforma disponibile per tutte le nostre terze parti”

Sony Nintendo Switch brevetto
Sony, stando a quanto riferito dal presidente americano, conferma di essere la leader del settore videoludico senza volersi ispirare al modello Nintendo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Sony innesca ulteriori polemiche contro Nintendo

Shawn Layden, il presidente della filiale americana di Sony, è stato recentemente intervistato da VentureBeat.

Tra i tanti argomenti trattati, non sono mancati alcuni inerenti anche alla concorrenza, in particolare Layden ha affermato che per quanto riguarda i contenuti dei propri giochi Sony non sarà mai come Nintendo.

Di seguito, potete trovare le sue parole:

Intervistatore: Sony ha il giusto numero di sviluppatori e studi prime parti per le console war?

Shaw Layden: Gli studi di tutto il mondo, le nostre produzioni, i numeri di team che abbiamo credo svolgano bene il lavoro che gli chiediamo. Non saremo mai come Nintendo, che trae maggiori profitti dai giochi per la piattaforma, non è il nostro business e modo di lavorare. Vogliamo rendere la piattaforma PlayStation disponibile a tutti i nostri partner e studi terze parti. (…) Il successo dei nostri prodotti non è misurabile a seconda di quanti studi o persone lavorano per noi. È solo la qualità che ci rende quello che siamo.

Potrebbero interessarti

No more posts to show