Splatoon 2: Octo Expansion – il viaggio di prova sulla metropolitana Inkling

Abbiamo provato in anteprima alcune missioni della Octo Expansion di Splatoon 2 su Nintendo Switch. Ecco cosa ne è saltato fuori.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Via lo stile street, si scende nell’underground

Tutti i giocatori di Splatoon 2 si stanno godendo la vivace e popolata vita della piazza di Coloropoli e della lobby, un luogo in cui gli Inkling possono sfidarsi, scambiarsi messaggi, acquistare vestiti e soprattutto andare a ritrovare Stella e Marine. Tutto molto colorato, tutto molto allegro con una atmosfera da densa metropoli. Ma nessuno ha mai pensato che sotto ogni città c’è sempre un mondo sotterraneo certamente meno luminoso e popolato da una fauna (è proprio il caso di dirlo) più inquietante?

Allo Squid Research Lab. devono aver valutato questo quando hanno messo in cantiere la Octo Expansion dello shooter a inchiostro di Nintendo. Un DLC a pagamento che difficilmente qualcuno avrebbe potuto immaginare. La preponderanza netta della componente multiplayer del gioco non induceva a pensare ad una Nintendo impegnata a creare un contenuto aggiuntivo sulla modalità storia del gioco. E invece, nonostante gli shooter pare stiano virando verso l’eliminazione della componente per giocatore singolo, Splatoon 2 decide di avventurarsi in una serie di oltre 80 livelli da affrontare in solitaria che ci porteranno sotto il lastricato delle vie di Coloropoli.


***ATTENZIONE*** REPORT DELL’AGENTE 3

È passato davvero poco tempo dagli eventi che mi hanno portato a scoprire e debellare la minaccia che si celava sotto Coloropoli ed ora mi trovo nuovamente implicato in qualcosa di misterioso e terribile. Proverò a lasciare traccia del mio passaggio a questo strano soggetto, chiamato Pittanza, che si è reso disponibile a riportare le mie comunicazioni per chi dovesser provare a ripercorrere i miei passi. Questo è il primo di tanti messaggi che affido a lui.



Grazie ad un biglietto speciale offertoci da Nintendo, abbiamo potuto fare qualche giro di prova tra le linee della metropolita di Splatoon 2: Octo Expansion prima che vengano aperte al pubblico. Un viaggio breve (pochi livelli) ma sufficiente a farci una prima idea di ciò che ci aspetterà…. molto presto, stando a quanto annunciato ieri!


***ATTENZIONE*** REPORT DELL’AGENTE 3

C’è qualcosa di strano in queso posto e non riesco a togliermi un’orribile sensazione dai tentacoli. Le mie ricerche mi hanno condotto in un luogo buio e pieno di bizzarri soggetti che chissà da quanto tempo non vedono la superficie. Non che sia un problema per delle creature acquatiche, ma l’impressione è che la tranquillità di fondo sia solo una facciata e che si nascondano dei segreti raccapriccianti sulle origni del nostro mondo. O della nostra specie.

Eppure qualcuno ha trovato il modo di piegare le regole di questa realtà sotterranea alla forma di un gioco. Obbligare i suoi visitatori alla follia della Ballercise Station è forse un avvertimento? Rotolare e rotolare nel Baller con la possibilità di difendersi solo esplondendo ha un che di maniacale… cosa mi attende alla fine di questo percorso?


La sensazione che si è percepita in questo primo contatto è molto simile a quella che i video e le immagini che abbiamo visto finora hanno dato: un mondo sotterraneo molto lontano dalla vita colorata di Splatoon. I colori sono cupi, l’atmosfera sembra molto pesante e la popolazione che circonderà gli scenari pare ispirarsi ad alcuni stereotipi borderline del mondo notturno, inquietante e pericoloso, delle grandi città. Dal passaggio al caleidoscopio della piazza alla tetra scena da underground in cui si finisce con Octo Expansion, tuttavia, Splatoon 2 non sembra perdere il suo carisma anzi forse potrebbe perfino captare il gusto “creepy” di alcuni giocatori. Convince tantissimo per lo stile del pass, stile abbonamento della metro, che permette di usare le uova ottenute come crediti per accedere alle missioni.

L’agente 3 ci ha preceduto… cosa avrà scoperto?

State comunque tranquilli perché, a parte qualche fluorescente sguardo spiritato di nemici familiari, non ci dovrebbe essere molto di cui spaventarsi. Quello di cui dovrete ci si dovrà preoccupare maggiormente è riuscire a completare le missioni. I livelli non sembrano lunghissimi, ma la loro differenziazione li rende apparentemente più complessi da quelli che abbiamo affrontato nella modalità storia principale. Tra prove a tempo, livelli in stile Monkey Ball e missioni acrobatiche la sensazione è che ci sarà molto spazio per saggiare le proprie abilità con le singole armi attraverso livelli che paiono davvero ispirati (il cammeo del GameBoy sullo sfondo di uno scenario è una chicca bellissima).


***ATTENZIONE*** REPORT DELL’AGENTE 3

Nella Iceman Station ho dovuto mettere da parte tutte le mie convinzioni da calamaro con i tentacoli ben piantati nell’inchiostro, in quanto la prova a cui mi trovavo dinanzi mi ha obbligato a trasformarmi in un… volatile? Il mio Ink Jet è stato fondamentale per attraversare un percorso fatto di tempura e al tempo stesso distruggere la feccia octariana. Il tutto senza mai toccare terra: solo gli antichi sanno che fine può fare chi finisce nel vuoto….


Dilemmi esistenziali sulla vita? Check!

Quello che ci è parso è che sia stato dato un po’ più risalto alle armi speciali che paiono avere un ruolo meno da comprimarie. La nostra prova ha attraversato soltanto 6 livelli ed è quindi ancora presto per capire quanto questo assunto sia vero. Quello che però abbiamo provato durante il nostro test è che Octo Expansion contenga una serie di sfide, rompicapi se vogliamo, più che una vera e propria storia nascosta. Non abbiamo avuto modo di saggiare se ci fosse una trama consistente né se essa avesse stretti legami con quanto successo a Stella nella storia principale.


***ATTENZIONE*** REPORT DELL’AGENTE 3

Questo mondo sotterraneo sembra sia stato costruito da un folle: nessun calamaro davvero in gambero si sognerebbe di mettere alla prova un suo simile su una piattaforma fatta di casse con il solo secchiostro in mano per difendersi dagli octariani. Ogni secchiata tirata per difendersi può tramutarsi, sulla Breakdance Station, in un fatale errore e condurre alla propria fine. Ma se il traguardo è la verità, allora vale bene la pena rischiare…


La ricerca della verità si spinge attraverso tanti stage, oltre 80!

Il livello di difficoltà pare comunque accettabile e mai troppo sbilanciato verso una potenziale, da alcuni paventata, modalità estrema. Ad onor di cronaca, dobbiamo dire che un paio di livelli ci hanno dato un po’ di filo da torcere e lasciano ben sperare sulla qualità di tutto il resto della produzione. Per una opinione più approfondita dovrete attendere la recensione finale del DLC, sempre sulle pagine di NintendOn.


***ATTENZIONE*** REPORT DELL’AGENTE 3

Non so bene se le mie parole arriveranno a voi, ma sappiate che le mie scoperte hanno portato alla luce qualcosa di inaspettato: lascio quindi ai questa agenzia segreta chiamata “NintendOn” il compito di condurvi verso la verità. Ma è un cammino che dovrete compiere con le vostre forse, come ho fatto io. Nessuna scorciatoia è concessa quando è in gioco il destino di Inkling, Octoling e tutte le creature marine. La felicità di Coloropoli è forse a rischio, ma sappiamo che c’è chi lotterà per difenderla!

Potrebbero interessarti

Recensioni

Circle of Sumo – Recensione

Yonder porta lo sport del sumo su Nintendo Switch, ma in un modo totalmente diverso da come potevamo immaginarlo. Circle of Sumo è una festa multiplayer!

Speciali

Fantastico Studio – Milan Games Week 2018

È tutto Fantastico La Milan Gamesweek è stata come al solito un grande momento di incontro tra ogni tipo di giocatori. Le cose da vedere

Recensioni

All-Star Fruit Racing – Recensione

Fruttariani, fatevi avanti! Da qualche anno a questa parte l’Italia ha iniziato a compiere i suoi primi passi nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Sembra che il

Speciali

La mie paure per Metroid Prime 4

Attendo il nuovo Metroid Prime 4 con tutto me stesso. Ma gli ultimi giochi Nintendo, stanno facendo vacillare il mio entusiasmo. Perché?

Recensioni

Hey! PIKMIN – Recensione

Hey tu! Sì, parlo a te col fiore in testa! Hey Joe è un pezzo della tradizione americana portato alla ribalta dalla celeberrima versione di

Recensioni

Kirby’s Blowout Blast – Recensione

Una palletta rosa tra le parole Nintendo e 3DS! Kirby si trova alla grande su Nintendo 3DS/2DS: quella che la sfera rosa di HAL Laboratory ha

Recensioni

I and Me – Recensione

Non un gatto, ma due. O è lo stesso? I and Me è un misto tra platform e puzzle game che più indie di così

Recensioni

Flip Wars – Recensione

Flippami e Switchami tutto! Nintendo Switch e multiplayer, un connubio perfetto fin dal primo video che ha presentato al mondo la console della casa giapponese

No more posts to show