News

Nintendo tranquillizza i giocatori e promette maggiore supporto dagli sviluppatori terze parti

Game

Nintendo, attraverso un comunicato, ha confermato che nei prossimi anni non mancherà il supporto a Switch degli sviluppatori delle terze parti.

Nintendo, attraverso un comunicato, ha confermato che nei prossimi anni non mancherà il supporto a Switch degli sviluppatori delle terze parti.

Nintendo Switch lineup Emily Rogers direct Nintendo Switch prezzo data vendite perdita NVIDIA Mario Zelda Skyrim Splatoon GameSeek pre-order data prezzo Europa
Gennaio 5, 2018

Con l’inizio del 2018 si può fare un breve bilancio su quanto Nintendo Switch sia stato, nel corso del precedente anno e in soli 10 mesi di vita, un successo sotto tutti i punti di vista: sia commerciale che di software con oltre 4,8 milioni di unità vendute nel suolo americano.

A contribuire a questo risultato, oltre alle esclusive, sicuramente possiamo trovare alcuni dei giochi creati dagli sviluppatori delle terze parti: in 10 mesi abbiamo visto arrivare sull’ibrida della grande N titoli come Skyrim, Doom con Bethesda, L.A. Noire (di Rockstar), NBA 2K18 e WWE 2K18 con Take-Two, FIFA 18 con EA, Ubisoft con Mario+Rabbids: Battle Kingdom e tanti altri giochi.

Nintendo, attraverso un comunicato, ha voluto rassicurare la propria utenza che nel corso dei prossimi anni saranno previsti anche altri titoli sviluppati dalle terze parti. I casi più recenti possono essere rappresentati ad esempio da Capcom con l’intera serie di Mega Man (compreso l’undicesimo nuovo capitolo) e Street Fighter 30th anniversary collection, EA con il titolo indie FE, Bethesda con Wolfenstein II, Ubisoft con Steep e Activision con un gioco non ancora ben identificato.

Fonte: Nintendo,

13 thoughts on “Nintendo tranquillizza i giocatori e promette maggiore supporto dagli sviluppatori terze parti

  1. Capcom con Mega man, Street Fighter 30th anniversary collection, EA con un titolo indie, Ubisoft con Steep… Alla faccia delle terze parti! Il Wii U era messo meglio ?

  2. È parere comune che il 2018 per Switch non potrà essere all’altezza del 2017 visto che questo ha avuto tre mostri sacri come Mario Odyssey, Zelda (GOTY) e Xenoblade; sono d’accordo in quanto a qualità massima raggiunta, ma secondo me il 2018 ci riserverà tante sorprese, visto che molte software house hanno cominciato a lavorare tardi su Switch (salendo sul carro dei vincitori solo una volta visto il successo della console) .

      1. Certo! E ne sono felicissimo. Dico solo che molte terze parti, EA tra tutte, avevano proposto un grande supporto per Wii U, poi però voltando le spalle a Nintendo alle prime difficoltà. È vero però che Nintendo aveva fatto delle decisioni discutibili con Wii U, che sono perlopiù state risolte con Switch. Speriamo bene!

        1. Tranquillo Matteo fortunatamente con Switch,stiamo vedendo crescere pian piano un terreno fertilissimo per gli sviluppatori esattamente come fu,per DS e Wii;con la differenza però,che fin da subito i grandi titoli d’alto livello l’hanno fatta da padroni.
          Ora come ora,è importante che gli sviluppatori imparino a sfruttare al meglio l’hardware di Switch,in modo tale da rendersi più facili evuntuali porting o titoli di terze parti esclusivi per Switch.
          Insomma come hai detto anche tu,speriamo bene! 😀

  3. Sarebbe interessante,vedere una bella collection dei titoli di The Witcher su Switch.
    Soltanto che,se un’eventuale conversione dei primi due titoli non risulterebbe un problema,il porting del terzo,richiederebbe un lavoro di ottimizzazione in termini di costi e tempo così esoso,che non credo che un’azienda come la CD Projekt Red accetterebbe di fare tanto facilmente…
    E da quanto ho capito,grazie ad alcuni utenti che l’hanno contattata direttamente,
    la casa di sviluppo si è dichiarata per niente interessata all’idea…Speriamo che le cose possano cambiare,anche dato il grosso successo di Switch.

    1. Pure avevi ragione,ho dato un’occhiata a questo gruppo ed è decisamente meglio sul fronte Nintendo rispetto a Multiplayer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *