Eiji Aonuma: “Pensavo fosse difficile per un gioco giapponese vincere il GOTY”

In un'intervista rilasciata a Famitsu, Eiji Aonuma ha descritto i suoi sentimenti prima e dopo l'annuncio del Game Of Tge Year.

Condividi l'articolo

In un’intervista rilasciata a Famitsu, il leggendario producer della serie The Legend of Zelda, Eiji Aonuma, si è espresso a proposito del prestigioso premio, conosciuto come Game Of The Year, assegnato a The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild durante i The Game Awards.

Famitsu:

Ti abbiamo visto ricevere il premio durante la cerimonia, ma eri in una situazione dove non potevi sapere se l’avresti vinto o no, giusto?

Aonuma:

Giusto. Mentre ero seduto alla cerimonia c’erano tanti titoli stranieri che erano stati menzionati… mi sono scoraggiato, pensando che un gioco giapponese difficilmente avrebbe vinto quel premio. E sul finire dell’evento ho detto a Fujibayashi di prepararsi per andare via. E inaspettatamente è arrivato l’annuncio e la mia testa si è come svuotata. Mi sono alzato e ho abbracciato Fujibayashi, ma al tempo stesso non ero in me. Sono salito sul palco e la prima cosa che mi è venuta in mente è stata: “Grazie America!” Cosa sei, uno studente delle medie? [Riferendosi a se stesso, ride].

Ora capisco cosa prova la gente che non riesce a dire nulla in momenti del genere.

Famitsu:

Noi ci siamo commossi, abbiamo pensato che fossi molto eccitato.

Aonuma:

No no, non sapevo se ero eccitato o no. Ecco perché ho detto “Grazie America” come prima cosa. Dopo quello, lo staff ha cercato di coprirmi con il discorso… [ride]. Ma sì, ero felice.

 

Potrebbero interessarti