Xenoblade Chronicles 2 – Consigli per un viaggio titanico

Una serie di pratici consigli e suggerimenti per godersi al meglio l'immenso Xenoblade Chronicles 2 senza tralasciare alcun dettaglio

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Xenoblade Chronicles 2 è finalmente tra noi e dopo la recensione abbiamo deciso di fornire una serie di suggerimenti e aiuti per affrontare al meglio l’avventura! Piccoli consigli, senza spoiler ma utili a non tralasciare alcun aspetto del titolo, utili sia ai veterani del genere che ai novizi, per non farsi spaventare da un gioco di ruolo immenso ma adatto a tutti.

1 – Sviluppate le Blade

Tante Blade rare, uniche e più forti, si ottengono tramite risonanza con i cristalli nucleici. La possibilità di ottenerne una dai cristalli comuni è piuttosto bassa, sale notevolmente con i cristalli inusuali. Avere un numero di Blade sufficiente è importante per affrontare al meglio i combattimenti, superare le prove sul campo e le missioni dei Mercenari. Inoltre, è importante tenere d’occhio le skill tree delle Blade rare e svilupparle.
Le condizioni sono variegate e richiedono di soddisfare differenti requisiti, non solo affinità con il Driver e un certo numero di combattimenti vinti. Più una Blade è rara e maggiori saranno le chance che possieda un’abilità esclusiva e accesso a missioni uniche che solo lei è in grado di affrontare.

Ogni abilità richiede requisiti differenti per essere appresa

2 – Toccata e fuga

Non c’è niente di male a scappare. Non è raro che vagabondando per le lande dei titani ci si imbatta o si finisca presi di mira da un nemico di livello molto più alto del nostro. Scappate, senza pensarci.
Come nel primo Xenoblade la parità di livello fa tutta la differenza in battaglia, specialmente nel caso dei mostri unici, molto più forti delle loro controparti standard e dotati di skill particolari.
Spesso i nemici sono in gruppi e alcune unità sono veri e propri scouter, che, rilevata la nostra presenza, correranno a chiamare aiuto. Il modo migliore di sbarazzarsi di gruppi numerosi è quello di attirarne uno alla volta lanciando un sasso come esca, farsi seguire lontano e poi ucciderlo.
Inoltre, è bene ricordarsi sempre che la seconda metà della battaglia è sempre più difficile: una volta adirato, il nemico tirerà fuori tutto quello che ha pur di avere la meglio.

3 – Subquest

Dedicare tempo a risolvere le subquest ed ascoltare le richieste degli abitanti è importante. Consente di accumulare punti esperienza, sviluppare le città e il commercio e aumentare l’affinità tra Blade e Driver. I punti esperienza agevolano l’avventura e alcune Blade rare si ottengono completando missioni speciali.
Le missioni sono spesso concatenate, accettarne una consente di sbloccarne altre permettendo in un sol colpo di affrontarne e svolgerne molteplici. Anche parlare con gli abitanti frequentemente è necessario, i dialoghi contrassegnati da una stellina contengono informazioni importanti, consigli e suggerimenti.
Interagire con gli abitanti spesso e frequentemente spezza il ritmo dell’avventura, rilassa e permette di scoprire i numerosi segreti che Alrest nasconde.

Missione principale (in rosso), richiesta di quest (punto interrogativo) e obiettivo di una quest (punto esclamativo), tutto in alto

4 – Dormite spesso

Dormire nelle locande permette, come detto, l’utilizzo di tutti i punti esperienza passivi accumulati durante l’avventura fino a quel momento. Inoltre, una pausa lunga porta a un abbassamento della marea del mare di nuvole, permettendo di accedere a nuove aree, proibite quando la marea è alta. Una seconda pausa lunga, riporterà il mare di nuvole alla sua altezza originale.
Per finire, dormire consente a volte di sbloccare filmati e dialoghi empatici. Insomma, più di un motivo per fermarsi e pernottare in una locanda!

5 – Mandate i Mercenari in missione

Dopo aver sbloccato la funzione nel menù principale, è possibile mandare in missioni apposite i Mercenari.
Ogni missione richiede determinate abilità e caratteristiche e un numero maggiore di quelle richieste per accedere alla missione ne permette il completamento in un tempo minore. Il countdown si basa sulle ore di gioco ed è importante fare attenzione a chi mandiamo. Spedire una Blade rara ne impedirebbe l’utilizzo per il tempo richiesto, è possibile richiamarla ma la missione fallirebbe.
Completare le missioni sblocca nuove abilità delle skill tree, contribuisce all’espansione dei negozi e migliora l’affinità tra Blade e Driver. E poi, alcune quest si possono ottenere solo dopo aver completato missioni speciali dei Mercenari, e altre per essere completare richiedono una collaborazione parallela tra party attivo del gioco e Mercenari!

Una squadra di Mercenari pronta ad immolarsi in nome di Alrest!

6 – Recuperate, recuperate!

Esistono cilindri di varia rarità e prezzo. Costano, costano tanto, ma investire sui recuperi consente di mettere le mani su tesori che, barattati nei negozi, permettono di guadagnare cifre altissime.
Il mini game del recupero richiede tempismo, la maggior parte dei punti ha uno schema di pulsanti prefissato ma nelle zone con i tesori più rari i pulsanti sono casuali. I comandi rispondono bene ma la massima precisione (e velocità) si ottiene in modalità portatile con i Joycon attaccati alla console.
I tesori recuperati, quando non sufficienti al baratto, possono comunque essere rivenduti a cifre alte, permettendo sia di guadagnare che di recuperare i soldi spesi per i cilindri.
Ah! I cilindri eccelsi, la qualità migliore in assoluto, inizialmente non sono disponibili nei negozi ma potrebbe capitare che appaiano casualmente dopo aver soddisfatto determinati requisiti. Controllate regolarmente i negozi che li vendono e se li vedete, comprateli senza pensarci. Considerato quel che costano, è consigliato salvare prima di effettuare il recupero, in caso di fallimento!

Questo è il potere del cilindro eccelso..

Per ora è tutto ma il meraviglioso viaggio su Alrest è solo all’inizio!

Potrebbero interessarti

No more posts to show