Reggie Fils-Aime parla del potenziale di Nintendo Switch, delle sue mancanze e di Universal

In un'intervista con Fast Company, il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, ha parlato di vari temi riguardo Switch e non solo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Il sito Fast Company ha realizzato un’intervista con il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime. Al presidente è stato chiesto della mancanza di alcune caratteristiche per Switch, di cosa dovrebbero essere felici gli utenti per il 2018 e della partnership con Universal.

Intanto gli è stato chiesto se, precedentemente alla sua commercializzazione, pensava che la console potesse avere del potenziale:

Sì, assolutamente. Sai, sono stato fortunato. Ho visto prototipi precoci. Ho avuto un modello di plastica del dispositivo ed ho dato un input. E posso dire sinceramente che quando ho visto i giochi, le esperienze, come 1 2 Switch e The Legend of Zelda, avevo la stessa sensazione che ho avuto quando ho visto i prototipi del Nintendo DS o del Wii. Sapevo che avevamo qualcosa differenziato dal mercato, che sarebbe stato convincente per il consumatore e avrebbe fornito esperienze che non avevano mai avuto prima ed era molto eccitante.

Ecco le sue dichiarazioni riguardo le assenze di determinate feature, come ad esempio la Virtual Console:

Lasciatemi affrontare la domanda in ordine inverso. Abbiamo appena fatto un aggiornamento di rete che continua a fornire nuove funzionalità. Ora è più facile trasferire i contenuti da uno Switch ad un altro e quindi continueremo a costruire l’infrastruttura per il sistema in modo da renderne più facile l’utilizzo ai nostri consumatori.

Per quanto riguarda altri [metodi di] intrattenimento, siamo stati chiari al momento del lancio. Volevamo che questo fosse un dispositivo di gioco ma abbiamo anche detto che i servizi VOD [Video on Demand] sarebbero giunti in tempo. E lo faranno.

Per la virtual console, abbiamo detto che con il lancio di Nintendo Online ci saranno nuovi contenuti, ed è qualcosa che arriverà l’anno prossimo. Siamo consapevoli di queste critiche e, certamente, il nostro obiettivo è quello di continuare a rendere Nintendo Switch un prodotto con cui la gente vuole trascorrere del tempo e può dire: “Questa è una grande innovazione e qualcosa di cui sono orgoglioso”.

Infine, ha parlato della collaborazione con Universal:

Una collaborazione molto attiva. Le persone di Universal comprendono meglio i parchi a tema e la loro tecnologia meglio di chiunque altro nel mondo. Capiamo le nostre IP. Capiamo cosa le rende più divertenti delle altre e questa collaborazione è ciò che le renderà speciali.

Potrebbero interessarti

No more posts to show