Nintendo Switch premiato come prodotto di intrattenimento più innovativo dell’anno

La rivista scientifica Popular Science ha premiato Nintendo Switch come prodotto di intrattenimento più innovativo del 2017.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Nintendo Switch, a soli sette mesi dall’arrivo sul mercato, può essere considerato già un successo per la casa giapponese: sono tantissimi i rivenditori soddisfatti delle vendite e c’è chi azzarda, come GameStop, a siglare questo successo come (in prospettiva) al pari di quello che all’epoca fu di Nintendo Wii.

Non solo un successo di vendite però, Nintendo Switch è visto come un vero oggetto di spicco, che si distingue dalla massa per la sua idea di base semplice ma quanto mai azzeccata, ovvero la possibilità di poter giocare la libreria sia a casa attraverso un televisore ma anche in portabilità, rendendo di fatto la console ibrida e usufruibile ovunque. Queste sue caratteristiche hanno convinto la rivista Popular Science a premiare Nintendo Switch come “Entertainment Innovation of the Year“, ossia il prodotto di intrattenimento più innovativo dell’anno, motivando così la scelta:

Mentre Microsoft e Sony competono per inserire più potenza di calcolo nelle loro macchine e gli sviluppatori cercano di monetizzare con le micro-transazioni, Nintendo ha costruito un sistema che elimina il divario tra gioco casalingo e portatile. La chiave di Switch è un touchscreen capacitivo HD da 6,2 pollici disposto tra un paio di controller rimovibili.

 

La configurazione dispone di una propria batteria, in modo da poter riprodurre Zelda durante la pausa pranzo, proprio come nel tuo salotto. Ogni Joy-Con è sensibile al movimento e può agire come un controller indipendente per le battaglie multiplayer improvvisate di Mario Kart.

Un altro riconoscimento per Nintendo Switch che, grazie alle sue caratteristiche peculiari e ad una softeca di tutto valore nel solo primo anno di vita, continua la sua scalata verso il successo.

Potrebbero interessarti

No more posts to show