Sonic Forces, il producer parla del gameplay, della storia e dei DLC

Sonic Forces altri personaggi Nintendo Switch gameplay
Il producer Shun Nakamura, nel corso di un'intervista, ha parlato delle novità nel gameplay di Sonic Forces, oltre alla storia più oscura e i DLC.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Fra circa un mese arriverà Sonic Forces su Nintendo Switch e le novità sembrano essere davvero molte, tra cui la più importante ovvero la possibilità di creare ed utilizzare un avatar personalizzato che può sfruttare diversi poteri che vanno a modificare l’approccio al gioco e al gameplay.

Nel corso di un’intervista a Game Informer, il producer Shun Nakamura ha toccato diversi argomenti tra cui alcune modifiche al gameplay, la storia dai risvolti più oscuri e il supporto con i DLC, alcuni dei quali già annunciati e presenti dal day one:

GI: In Sonic Forces, Sonic quando viene colpito perde i suoi anelli come è sempre stato, ma questa volta non ha la possibilità di recuperarli. Questa è sempre stata una caratteristica dei giochi di Sonic, come mai questo grande cambiamento?

 

SN: Ci rendiamo conto che Sonic Mania aveva Classic Sonic nel mondo classico, con il classico gameplay di quando si è colpiti in cui si perdono gli anelli e si ha la possibilità di raccoglierli e continuare a correre. Il gioco però è stato fatto da una squadra diversa con un diverso design estetico per ricreare appunto un Sonic classico. Quello che la mia squadra ha voluto fare con Sonic Forces è ampliare il design del gioco e fare qualcosa di diverso e nuovo per il mondo di gioco, che è più moderno. Quando stavamo progettando il gioco, volevamo assicurarci che fosse equilibrato, quindi non troppo facile, ma neanche troppo impegnativo.

 

Sentiamo sempre che le persone vogliono il gameplay di Classic Sonic e in Sonic Forces abbiamo cercato di equilibrare il tutto; il risultato è stato molto apprezzato dal pubblico anche se sappiamo che manca ancora qualcosa, ne parliamo sempre nel team di sviluppo.

 

GI: Con Sonic Forces state prendendo un approccio decisamente più oscuro di quanto abbiamo visto in passato; il dottor Eggman ha conquistato il mondo e Sonic sta formando una resistenza. E’ stata una scelta voluta dopo gli ultimi capitolo un po’ più “leggeri”?

 

SN: Non abbiamo pensato necessariamente a creare un mondo oscuro, ma abbiamo più che altro cercato di rendere tutto un po’ più drammatico rendendo i nemici dei veri nemici, con la squadra di Sonic che dovesse combattere contro dei nemici davvero potenti e più forti dei singoli protagonisti. Quello che volevamo è che i cattivi si fossero sentiti davvero cattivi e per farlo abbiamo dovuto far accadere alcune cose “oscure”, per far sì che i giocatori sentissero Eggman come una vera minaccia. Mettendo Sonic in questa situazione minacciosa, si è scoperto che il mondo doveva diventare oscuro e abbiamo dovuto raccontare questa storia.

 

GI: Avete già annunciato un paio di diversi pacchetti DLC (Sega/Atlus pack e Episode Shadow). Avete intenzione di sostenere le Sonic Forces a lungo termine tramite DLC?

 

SN: Non ci sono piani a lungo termine per continuare a rilasciare contenuti per sostenere Forces, ma abbiamo creato l’Episode Shadow [e il pacchetto Sega/Atlus] per poter accontentare tutti. Stiamo cercando di inserire tanti contenuti nel gioco stesso per far sì che la gente possa giocare molto sin dall’inizio.

Sonic Forces arriverà il 7 novembre su Nintendo Switch; le novità e le scelte fatte dal team di sviluppo vi convincono?

Potrebbero interessarti

No more posts to show