Reggie Fils-Aime parla del rapporto di Nintendo con gli utenti: “Non siamo una torre d’avorio”

Reggie Fils-Aime Nintendo Switch Super Smash Bros. 3DS E3
Reggie Fils-Aime chiarisce che Nintendo non è sorda alle richieste dell'utenza, ma comunque mantiene la sua filosofia commerciale.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Molto spesso ci si ritrova a parlare di Nintendo come di una azienda che mantiene uno stretto riserbo sui suoi segreti e che risponde ai bisogni dell’utenza a intermittenza, annunciando titoli in sviluppo molto a ridosso dell’uscita e non sfruttando la pratica comune degli “annunci a lungo termine”.

Il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, ha parlato in una recente intervista della politica dell’azienda chiarendo perché seguano una determinata direzione di marketing e rapporto con l’utenza.

I fan dovrebbero sapere che non siamo una società che si siede in una piccola torre d’avorio e non pensa a tutte queste dinamiche. [Siamo] un’azienda che ama tenere le nostre informazioni molto riservate e che annuncia le informazioni quando sono pronte e quando tutti gli elementi sono completi.

Noi amiamo sorprendere le persone. Crediamo inoltre che il consumatore dovrebbe avere le informazioni solo quando esse sono pronte a partire. Parlare di qualcosa di un gioco che sarà lanciato solo tra quattro o cinque anni? Per noi non ha davvero senso.

Per Reggie e per Nintendo meglio quindi avere informazioni definitive piuttosto che darne alcune che potrebbero cambiare nel corso dello sviluppo e deludere così i fan. Il presidente si è anche soffermato sulle lamentele dell’utenza per la mancanza di scorte disponibili di Nintendo Switch, migliorate ma non abbastanza da soddisfare l’enorme richiesta dell’utenza.

Mentre guardiamo l’attività globale, stiamo costantemente cercando di fare la cosa giusta per il consumatore. In realtà abbiamo venduto quasi 2,8 milioni di unità (switch), quindi siamo già oltre al limite della fornitura. Eppure, la domanda supera l’offerta. Quindi cosa dicono alcuni dei consumatori di Reddit? “Beh, Nintendo, se avessi fatto più tu avresti venduto di più”. Beh, abbiamo fatto di più! E certamente siamo in grado di fornire in questo anno fiscale 10 milioni di unità.

Penso che se dovessi tornare indietro e osservare alcuni di questi commenti, si noterebbe che i problemi sono stati risolti, ma sta accadendo ad un ritmo che è forse più lento di quello che i commentatori vorrebbero che fosse. Ma succede. E la soluzione è lì.

Reggie chiarisce quindi che Nintendo sta facendo di tutto per andare incontro ai desideri dell’utenza mantenendo, nonostante questo, la sua filosofia di marketing.

 

 

Potrebbero interessarti

No more posts to show