Anteprime

LEGO® Worlds – Anteprima gamescom

Scritto da

Pubblicato il
05 Settembre 2017

Mattoni portatili, mattoni home… ce n’è un mondo!

L’universo Lego l’ho sempre trovato molto interessante: da piccolo quei simpatici mattoncini di plastica, di origine danese, erano capaci di farci volare con la fantasia, donandoci la possibilità di creare (o distruggere) alcuni favolosi mondi creati ad arte grazie alla forza della nostra immaginazione. Ma cosa succederebbe se, proprio grazie alla forza dell’immaginazione, quest’ultima diventasse l’indiscussa protagonista di un mondo videoludico con gli omini di Lego? Scopriamolo insieme grazie alla nostra prova di LEGO® Worlds per Nintendo Switch.



Grazie alla gentile concessione di Warner Bros, in quel della gamescom di Colonia, siamo stati accolti da un simpatico programmatore che ha messo in chiaro subito come la versione per Nintendo Switch introduca poche variazioni se paragonato con le edizioni su altri dispositivi. Il titolo, per chi non lo conoscesse, rientra nella categoria dei “sandbox”: una tipologia di gioco che mette numerosi strumenti e possibilità a disposizione dell’utenza senza però imporre un particolare obiettivo da raggiungere, lasciandolo libertà al giocatore consentendogli (in particolare in questo caso) anche di modificare il mondo di gioco. E LEGO® Worlds incarna alla perfezione questo approccio ludico.

Non essendoci un obiettivo preimpostato, il giocatore con poca dimestichezza col genere potrebbe sentirsi leggermente smarrito: fortunatamente questa sensazione non è del tutto negativa in quanto, paradossalmente, permette al player di diventare l’autentico protagonista del titolo, essendo libero di poter sfogare la propria creatività. E quali migliori compagni di gioco dei Lego per riuscire in questa impresa?

L’esplorazione della mappa è uno dei fattori che desta maggiore interesse: questa (almeno dalla demo provata) si presenta come un vasto promontorio che comprende le quattro stagioni (primavera, estate, autunno e inverno) suddivise in diverse parti dello scenario. Il giocatore avrà, letteralmente, la possibilità di sbizzarrirsi nell’inventare tutto ciò che desidera nel proprio universo di gioco in immense lande dalle sembianze Lego.

Per quanto riguarda la parte i controlli, i Joy-Con di Switch risultano comodi e funzionali, sebbene non ci sia stata data la possibilità di provarli separati dal dock e su schermo televisivo. Nonostante la prova svolta interamente in modalità tablet, non abbiamo tuttavia riscontrato grandi problemi di frame rate.

Accedere all’inventario (che servirà per selezionare i pezzi di Lego che prenderanno vita nel vostro mondo) è facile ed intuitivo: basta premere il tasto x e selezionare ciò che si desidera creare. Soffermandoci sulla scelta dei personaggi, sempre prelevati dall’inventario, scopriamo un numero consistente di variabili: sarà infatti la discrezione del giocatore a decidere quali (e quanti) dei piccoli omini potranno prendere vita nel proprio “ecosistema”.

Ma il titolo non si soffermerà solo nel customizzare il mondo di gioco grazie ai character: i famosi mattoncini di Lego potranno essere utilizzati, e assemblati, a proprio piacimento per ideare alcune opere grazie l’utilizzo di una speciale pistola che consentirà lo svolgimento delle strutture tutte, ovviamente, rigorosamente in pezzi di Lego. Leggermente ostica invece la gestione della telecamera che non risponde del tutto fedelmente i comandi di gioco.

LEGO® Worlds si presenta dunque come un titolo interessante, orfano però (almeno momentaneamente in questa versione) di una modalità multiplayer che, probabilmente, sarebbe stata indispensabile per godersi meglio l’esperienza di gioco. Ricordiamo inoltre che l’uscita del titolo è prevista in uscita per il 15 di settembre.

Salva