Nintendo Switch, la società produttrice degli schermi sta affrontando alcuni problemi finanziari

Amelia Nintendo Switch Tour Nindies Spagna Wi-Fi framerate browser video su YouTube pubblicità germania inghilterra partita salvataggi
Japan Display Inc., società produttrice degli schermi di Nintendo Switch, sta vivendo una situazione finanziaria problematica negli ultimi tempi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Nintendo Switch sta vendendo benissimo e ciò non è positivo solo per la stessa società giapponese, ma anche per i produttori dei diversi componenti della console: come abbiamo potuto vedere ieri, NVIDIA è davvero soddisfatta dei risultati raggiunti e delle ottime entrate finanziarie, ma non è così per tutti.

Come riportato sul The Wall Street Journal infatti Japan Display Inc., la società produttrice degli schermi di Nintendo Switch, sta avendo alcuni problemi finanziari che, se non risolti, porteranno al licenziamento di 3.700 persone, ovvero il 30% della forza lavoro totale; per evitare ciò sembrerebbe che la società si stia accordando per collaborare con alcune entità cinesi e taiwanesi.

Il motivo della crisi, in realtà, sarebbe dovuta ad Apple: il core business di Japan Display Inc. è infatti la produzione di schermi ad alto costo per la società di Cupertino, mentre Nintendo Switch utilizzerebbe dei pannelli a costo meno elevato: il problema è nato nel momento in cui Apple ha deciso di abbandonare la tecnologia LCD e di adottare quella OLED per i nuovi iPhone 8, cosa che ha indubbiamente danneggiato la società giapponese.

Nintendo è dunque legata alla faccenda in modo indiretto, vedremo come proseguirà la situazione e se ci saranno ripercussioni anche sulla produzione di schermi per la console ibrida giapponese.

Potrebbero interessarti

No more posts to show