News

Take-Two è molto entusiasta di Nintendo Switch ed è ottimista sul suo futuro

Game

Take-Two in occasione dell’incontro con gli investitori ha ribadito il suo supporto per Nintendo Switch dichiarandosi entusiasta delle vendite.

Take-Two in occasione dell’incontro con gli investitori ha ribadito il suo supporto per Nintendo Switch dichiarandosi entusiasta delle vendite.

Agosto 7, 2017

Quando una console vende molto, non solo la casa madre ne è entusiasta, ma anche le software house che sviluppano titoli per quest’ultima: un esempio è Take-Two che, durante l’ultimo incontro con gli investitori, si è dichiarata molto soddisfatta delle vendite di Nintendo Switch e di prevedere un futuro sempre migliore.

Il presidente e amministratore delegato Strauss Zelnick di Take-Two si è così espresso:

Siamo stati eccitati e sostenitori della console già sei mesi fa. Adesso siamo entusiasti. Abbiamo NBA 2K e WWE 2K che arriveranno per Switch. Le vendite della console sono state grandi e prevediamo che queste continueranno ad essere grandi, siamo molto ottimisti riguardo la piattaforma, siamo molto favorevoli a Nintendo. Quindi l’unica cosa che è cambiata negli ultimi sei mesi è stata la nostra convinzione iniziale, che ora è stata rafforzata da questi primi risultati molto forti.

L’arrivo di NBA 2K18 e WWE 2K18 dimostra come effettivamente la software house punti molto sulla console ibrida giapponese; queste parole non possono che farci piacere e far prevedere un lungo supporto con futuri titoli per Nintendo Switch.

4 thoughts on “Take-Two è molto entusiasta di Nintendo Switch ed è ottimista sul suo futuro

  1. I gestionali con la possibilità di usare lo schermo touch/sensori dei joycon darebbero praticamente la stessa comodità del Mouse+Tastiera.

    Bioshock non saprei non so quanta gente è disposta a comprarlo…. io avevo preso anni fa 1 e 2 scontati su steam spendendo tipo 14€-18€ con il fatto che hanno regalato la remastered a tutti i possessori dei titoli originali mi sono ritrovato con la versione “collection” senza spendere 1€ Il problema di Bioshock rispetto a Borderlands è che quest’ultimo nonostante abbia lo stesso problema di “vecchiume” ha almeno la componente online-locale abbastanza sfruttabile. Come su steam quando è scontato compri il pack da 4 e regali 3 copie ad amici per giocare in gruppo, qui si può fare un po’ la stessa cosa… Magari ai compleanni/festività ci si regala a vicenda lo stesso gioco per poter giocare in locale quando ci si trova, quindi nonostante ti ritrovi a rifare una campagna da capo che hai già spolpato a dovere in passato, rifarla da 0 FULL CO-OP è decisamente diverso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *