Xenoblade Chronicles 2, Tetsuya Nomura parla del suo lavoro sul characters design

Xenoblade Chronicles 2
Nel nuovo numero di Famitsu è contenuta un'intervista a Tetsuya Nomura di Square Enix, in cui parla del suo lavoro in Xenoblade Chronicles 2.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Xenoblade Chronicles 2 per Nintendo Switch è in arrivo entro quest’anno e il lavoro di Monolith Soft è molto atteso da tutti i fan della serie, soprattutto perché la storia, seppur non direttamente, sarà un sequel di quanto visto sul primo Xenoblade per Nintendo Wii.

Nel team di sviluppo abbiamo alcuni nomi illustri, tra cui quello di Tetsuya Nomura (padre di personaggi come Sora e Cloud) di Square Enix, che ha curato il design di alcuni personaggi che vedremo in Xenoblade Chronicles 2; a tal proposito nell’ultimo numero di Famitsu c’è un’ampia parte dedicata a Kingdom Hearts III, ma c’è stato spazio anche per il titolo in uscita su Nintendo Switch.

Secondo quanto è possibile leggere dal pezzo sulla nota rivista giapponese, Nomura considera il capo di Monolith Soft, Tetsuya Takahashi, come un maestro. Takahashi ha agito come mentore e lo ha aiutato nel guidarlo quando erano entrambi in Square Enix molti anni fa, quando Nomura era ancora una giovane recluta. Nomura ha affermato che è stato un onore accettare di lavorare nello sviluppo di Xenoblade Chronicles 2, poiché la richiesta è venuta da Takahashi e non avrebbe avuto alcun motivo per non accettare. La relazione tra i due sviluppatori ha avuto molta influenza per la collaborazione.

A parte i due personaggi che abbiamo già visto finora, ce ne sono ancora altri che non sono stati rivelati: Nomura li ha progettati pensando alle personalità di ogni personaggio, delle loro armi al ruolo che ricoprono.

Una nota interessante è che il lavoro che Nomura ha svolto per Xenoblade Chronicles 2 è stato finito parecchio tempo fa.

Potrebbero interessarti

No more posts to show