Speciali

Mario: ultime trasformazioni e dress code – Speciale

Scritto da

Pubblicato il
27 Giugno 2017

“Un minuto”. E Peach aspetta ore, in attesa che Mario scelga il vestito

mario-trasformazioni-dress-code-01-nintendonmario-trasformazioni-dress-code-02-nintendonmario-trasformazioni-dress-code-03-nintendonmario-trasformazioni-dress-code-04-nintendon


Fino a questo momento siamo stati abituati a pensare a Mario come il più vanesio degli idraulici, come il portavoce del rosso Valentino che fa comunella con Dolce&Gabbana, soprattutto per via di un guardaroba che farebbe impallidire la più spendacciona delle starlette di Hollywood, tanto che neanche la regina del regno dei funghi riesce a star dietro a tutti quei peli e velluti, col suo unico vestito da sciacquetta (come ci fanno notare i rabbids) che si ritrova da tanti anni nel regale guardaroba e con pochissime eccezioni come il vestito da gatta (che a dircela tutta sta meglio a Mario, ma non diteglielo). Quindi se la nostra principessina si ritrova col fumo alle narici possiamo anche capirla, no?

In Super Mario Odyssey (Oddioquandoescenonpossopiùaspettarelovoglioieri!!!) sembra che le carte in tavola si stiano un po’ mescolando, e non dovremo più raccattare power up in giro per i livelli: sarà il nostro nuovo fidato amico Cappy a trasformarci in “roba” , anche se qualche vestito e cappello lo si potrà comunque comprare in qualche negozio sparso qua e là per i livelli grazie alle monete viola in giro, (ogni mondo ha la sua valuta). Quindi  Mario cambia la sua veste pucciosa e colorata da platform per diventare un survival horror a tema possessioni spiritiche! Sicuramente i programmatori si saranno divertiti a creare tante situazioni surreali da poter risolvere grazie alle mille e più “pelli” che potrà indossare il nostro baffuto eroe. Basti pensare che Mario può trasformarsi in TIRANNOSAURO!!!!!!!!!! Quando l’ho visto mi si sono bruciate le sinapsi, ma vi rendete conto!?! Un TIRANNOSAURO!!!!! ARGH!!!!

maripandamario-1280x720

Ogni volta che in un livello marioso incappiamo in un qualche ostacolo o dobbiamo arrivare in un punto inaccessibile ecco che Miyamoto & co. ci vengono incontro con qualche corbelleria spuntata fuori dal cilindro (o meglio dai mattoni), anche se “dal cilindro” è una definizione più che appropriata in questo caso. Così se prima non riuscivamo ad arrivare in un certo punto della mappa ecco che con una cappa e una bella rincorsa ci libriamo in aria come nemmeno la migliore delle cinciarelle dalla livrea multicolore farebbe. Ovviamente mi sono divertita a trovare dei rimandi tra il nuovo modo di trasformarsi e i vecchi power-up. Dall’inizio trollone del trailer e3 2017 (perché non ci credo che qualcuno abbia pensato subito a Super Mario Odyssey, al massimo Monster Hunter), la prima trasformazione è in… (non ce la faccio a scriverlo, l’emozione!) T-REX! Durante la Treehouse abbiamo visto un tirannosauro addormentato con un cappello da cowboy. Finora non c’è mai stata una trasformazione simile, anche perché spesso avevamo il nostro fido Yoshi la maggior parte delle volte. Yoshi sarà inutile quindi? Potrebbe non partecipare alla nuova odissea mariosa? E chissà Mario T-Rex cosa farà, oltre a GROOOOOOOAR intendo. Magari può abbattere palazzi a colpi di coda e masticare autobus come Godzilla. COME GODZILLA!!! (va bene, mi calmo)



Mario può trasformarsi in una rana, e aveva già un costume da rana in Super Mario Bros. 3, che ha causato tante perdite di vita ai giocatori dei primi anni ’90. Infatti Mario rana saltava e nuotava in maniera strepitosa, ma di farlo camminare a modo non c’era verso. Però faceva dei tortellini spettacolari. Le statue Moai? Le abbiamo viste già in Super Mario Land per il primo Game Boy (il migliore portatile di Nintendo e non ammetto repliche), ma come sfondo o come nemici. La cosa più vicina a una statua la troviamo sempre in Super Mario Bros. 3, con Mario che si trasforma in un marmoreo bonzo. Trasformazione ancora più inutile della rana, se con questa era difficile muoversi, in forma statua ogni movimento era precluso, però si era invulnerabili. Prendere possesso di una testa Moai invece ci permetterà di vedere oggetti e strutture altrimenti invisibili, e poi quegli occhiali sono molto chic. Quale avrebbe mai potuto essere lo stadio evolutivo del power-up fiore? Adesso lo sappiamo: anziché gettare sfere di fuoco, il nostro amato idraulico diventerà una palla infuocata. Una palla di fuoco con occhi e baffi: che tempi folli in cui viviamo!



Un altro incubo degli anni ’90 è stato vedere Mario in carne e ossa, per colpa di uno dei film più brutti della storia del cinema, ovvero Super Mario Bros The Movie, con il compianto Bob Hoskins e… no, non ce la faccio a parlare di quel film, il terrore mi assale, ricordi traumatici, anni buttati in terapia (il trailer di cui sopra non rende minimamente giustizia all’orrore, fidatevi) . Mario può prendere il controllo di un abitante di New Donk e andare a comprarsi le sigarette. Non è vero, Mario non fuma, al massimo sbuffa, dato che lo abbiamo visto trasformarsi in missile, in carro armato durante un’epica boss fight che mi ha ricordato altri incontri con il famigerato torcibruco e in tantissimi nemici, tra cui Koopa, anche se lo avevamo già visto in forma tartarugosa in New Super Mario Bros, già il primo per Nintendo DS del 2006. Senza citare altre trasformazioni, mi rallegro al fatto che Mario tornerà a vestire delle divise da lavoro proprio come avveniva in era NES. Gli sviluppatori avranno fatto molte ricerche perché è chiaro che alcuni vestiti omaggino vecchi artwork o giochi dell’era 2D, quando si pensava a Mario come un tuttofare piuttosto che un idraulico diabetico con l’ossessione di stalkerare principesse.

Una pacca di Cannavacciuolo a chi indovina da dove viene Mario mariachi
Una pacca di Cannavacciuolo a chi indovina da dove viene Mario mariachi

Questa volta anche Peach ha poco di che lagnarsi visto che le hanno donato un per niente coloratissimo abito nuziale, che quantomeno è diverso dal solito straccetto rosa. La premessa non la conosciamo ancora ma io ho un’idea tutta mia a riguardo: Lord Sogghigno dopo le malefatte che ha commesso si è ravveduto ed è diventato il più importante stilista di tutto il regno di Fagiolandia. Un giorno decide di portare la sua sua ultima linea di vestiti nel regno dei funghi coinvolgendo così i suoi cari nemici di vecchia data. Bowser che come al solito ha il tempismo di un fagiolo, era andato nel regno dei funghi per portare dei cioccolatini alla (sua?) bella ma travisa la situazione e infuriato e col cuore in frantumi decide “a malincuore” di rapire, in un ultimo gesto disperato, la nostra amata coronata per celebrare il suo matrimonio con Peach, dopo aver arraffato anche il suo abito. Sono arciconvinta che la storia sia così! Al momento si sa soltanto che Bowser vuole sposare Peach, aspetto il 27 ottobre 2017 per avere conferma della mia teoria.

Dopo aver visto Bowser in vesti eleganti (ma non sobrie), vi giro la domanda: come vestireste i personaggi Nintendo? Rispondete con calma nei commenti, tanto non si vince nulla.