Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, Naoki Yoshida pensa ad una versione su Switch

Secondo Naoki Yoshida, producer della saga di Final Fantasy, il capitolo a stampo MMORPG potrebbe approdare sull'ultima console della Casa di Kyoto.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Secondo Naoki Yoshida, producer della saga di Final Fantasy, il capitolo a stampo MMORPG potrebbe approdare sull’ultima console della Casa di Kyoto.

In una recente intervista di Kotaku sono state richieste informazioni sul possibile porting per Nintendo Switch. Yoshida risponde che le possibilità che venga preso in considerazione sono alte ma è anche importante lavorare al cross-play tra le varie piattaforme.

Yoshida: L’ho ribadito in più occasioni, ed il mio pensiero non è cambiato. Per molti giocatori, vedere FFXIV su più piattaforme sarebbe fantastico.

 

Si sono tenute varie discussioni con Philip Spencer di Microsoft ed il Team di gestione Nintendo. Ed ogni volta ho sempre proposto il cross-play come una delle funzioni fondamentali. Essenzialmente, quando un MMORPG viene pubblicato e si comincia ad usufruire dei vari servizi,  si va a formare una community. Non importa quanto piccola essa sia, ma dobbiamo essere sicuri di potercene prendere cura. Potrebbe essere un grande ostacolo se un produttore decidesse di implementare gli aggiornamenti in tempi diversi o se le regolamentazioni dell’online fossero cambiate. In questi casi i produttori non hanno in mente l’idea di un MMORPG in quanto non hanno la possibilità di regolarsi in base alle altre piattaforme. Questi posso causare grossi problemi se vogliamo tenere FFXIV attivo per un lungo periodo di tempo, quindi quando parlo personalmente con le varie compagnie first-party chiedo: “Avete la capacità di prepararvi per questo e di assumervi queste responsabilità?

 

Se riusciamo ad ottenere “una stretta di mano” o una qualche sorta di accordo il gioco è fatto, ma se ciò non accade noi continueremo sulla nostra strada ed in entrambi i casi saremo sicuri di poter comunicare con i nostri giocatori.

Ancora niente è confermato, anche se Nintendo nell’ultimo periodo sta cominciando ad aprirsi al mondo del cross-play, come accaduto per Minecraft e Rocket League.

 

Potrebbero interessarti

No more posts to show