Rime, la versione Nintendo Switch è stata la più difficile da sviluppare

Nintendo Switch Rime PlayStation 4
Raúl Rubio e Kevin Cerdá di Tequila Works si sono espressi sullo stato dei lavori di Rime per Nintendo Switch e di quanto sia stato difficile lo sviluppo.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Raúl Rubio e Kevin Cerdá di Tequila Works, intervistati da GameReactor, si sono espressi sullo stato dei lavori di Rime per Nintendo Switch.

Innanzitutto i due si sono dichiarati felici che Nintendo abbia voluto così tanto il loro gioco su Nintendo Switch. Vi è però da precisare che l’enorme lavoro di ottimizzazione, malgrado gli strumenti forniti dall’ Unreal Engine 4 per facilitare le operazioni di porting, e la voglia di rendere la versione Switch quanto di più simile a quella PlayStation 4, hanno reso lo sviluppo davvero difficile. La stessa quantità di lavoro ha inoltre precluso ogni possibilità di implementazione dell’ HD Rumble all’interno di Rime, ma non si esclude l’arrivo del supporto in futuro.

Infine è da segnalare che il titolo girerà a 1080p e 30 fps quando la console verrà inserita nell’apposita dock station, e 720p per 30 fps in modalità portatile.

Potrebbero interessarti

No more posts to show