The Legend of Zelda: Breath of the Wild, alcuni easter egg sulla colonna sonora e non solo

Alcuni easter egg che non tutti conoscono sulla colonna sonora e non solo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In The Legend of Zelda: Breath of the Wild la mole di contenuti e location è tale da aver permesso agli sviluppatori di inserire molti easter egg e citazioni riferite a tutta la serie e non solo.

GameSpot ha racchiuso in video alcuni di quelli forse meno noti e più sorprendenti. Come il significato dei simboli che appaiono nelle colonne di luce delle puntine piazzate sulla mappa, che codificate restituirebbero la frase “It’s dangerous to go alone”, in riferimento al momento in cui, nel primo The Legend of Zelda si otteneva la spada.

Parlando di sottofondi sonori, velocizzando la traccia che accompagna le galoppate nelle praterie essa si rivela essere la famosa Zelda’s Lullaby. Allo stesso modo, recandosi nel Tempio del Tempo, sull’Altopiano delle Origini è velocizzando la musica si potrà ascoltare un’altro iconico sottofondo musicale della serie.

In ambito location invece, recandosi all’incirca al centro della mappa di gioco è possibile trovare delle rovine che ricordano il Lon Lon Ranch di Ocarina of Time. Tra gli eater egg nominati c’è anche quello relativo al compianto presidente Satoru Iwata.

Potrebbero interessarti

No more posts to show