News

Bravely Second: le censure dei personaggi in un video

Game

Le censure in casa Nintendo sono al momento al centro delle attenzioni da parte dei fan, e nella news di oggi riguardano nuovamente Bravely Second, uscito giusto qualche giorno fa su Nintendo 3DS. Ieri vi abbiamo parlato […]

Le censure in casa Nintendo sono al momento al centro delle attenzioni da parte dei fan, e nella news di oggi riguardano nuovamente Bravely Second, uscito giusto qualche giorno fa su Nintendo 3DS. Ieri vi abbiamo parlato […]

cambio di classe data europea di Bravely Second demo Bravely Second: End Layer
Febbraio 29, 2016

Le censure in casa Nintendo sono al momento al centro delle attenzioni da parte dei fan, e nella news di oggi riguardano nuovamente Bravely Second, uscito giusto qualche giorno fa su Nintendo 3DS.

Ieri vi abbiamo parlato delle strane censure presenti sull’artbook della Deluxe Collector’s Edition rispetto la versione originale Giapponese, invece oggi vi riportiamo il video di un fan, dove ci vengono mostrate alcune differenze tra le versioni giapponesi e occidentali dei personaggi. Possiamo subito notare come alcuni modelli sono stati “aggiornati” in modo da coprire alcune parti del corpo. Adesso vi lasciamo al video qui di seguito, fateci sapere cosa ne pensate attraverso la casella dei commenti qui in basso!

4 thoughts on “Bravely Second: le censure dei personaggi in un video

  1. Eh già, che poi se i dodicenni vedono due tette si deviano e crescono mal sani!
    Bah. La mia ragazza sarà contentissima, io un po’ meno.

  2. Sono combattuto.
    Da un lato é più corretto da un punto di vista funzionale, si cerchi lo studio condotto dall’università di padovak sulla correlazione tra tasso di morte delle waifu in guerra e fattore di reveal delle loro bikini armor.
    Dall’altra lato il fanservice é un inviolabile diritto dell’uomo.
    Al riguardo, leggete il la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. Egalité, fraternité, Bewbz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *