Itoi ci riporta alla mente il ricordo di Iwata

itoi ricordo di iwata Satoru Iwata D.I.C.E. Awards Lifetime Achievement Award

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In un’intervista rilasciata a Game.Watch, Shigesato Itoi, leggendario game designer e creatore della serie EarthBound (conosciuta come Mother in Giappone), si è lasciato cullare dal dolce ma nostalgico ricordo di Iwata, compianto ex-presidente di Nintendo, che ricordiamo venuto a mancare lo scorso 11 luglio 2015.
Di seguito un breve stralcio dell’intervista.

Game.Watch: “È difficile porle questa domanda, ma cosa prova ricordando la scomparsa di Mr. Iwata, avvenuta lo scorso luglio di quest’anno?”

Itoi: “Proprio l’altro giorno, parlando con il mio staff ho detto ‘se Iwata fosse qui, avrebbe detto una cosa del genere’.
Alla fine è diventata una conversazione su come mi farebbe piacere avere Iwata di nuovo qui, ricordandolo in varie situazioni, come ad esempio la sua presenza particolarmente imprescindibile nel baseball – cose del genere. (ride) A volte faccio l’imitazione della voce di Iwata.

Comunque, il compleanno di Iwata sta arrivando, così ho pensato che mai come quest’anno,  se avrò bisogno di raccontare una storia, allora deciderò di condividerne una su Iwata. Se non lo facessi, mi sentirei come se il dolore che tutti provano non si limiti a crescere.
Amo immaginarmi un giorno in cui Iwata sarebbe tornato da noi e parli con tutti. Voglio dire, è solo di quest’anno la sua scomparsa , sai? Ancora ora sono molto triste a pensarci. Non ho mai provato nulla di simile, neanche nell’ambito familiare.”

Insomma, il ricordo toccante di Itoi non può far altro che riportarci alla mente, ancora una volta, la figura di un grande uomo ma, soprattutto, di una grande persona quale che era Satoru Iwata.

Per l’occasione, ricordiamo che il prossimo 3 dicembre, data dei Game Awards, durante la cerimonia si terrà un memoriale dedicato proprio all’ex presidente di Nintendo.
Attendiamo impazienti e con il cuore in mano l’evento.

Potrebbero interessarti

No more posts to show