Cinque cose che forse non sapete su Pikachu!

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Da un’intervista di Kotaku con Ikue Otani, la voce di Pikachu, emergono tanti dettagli interessanti sul nostro amatissimo mostriciattolo. Eccoli qua di seguito:

1. Quando Ikue Otani fece il primo provino per il ruolo, non aveva idea di quanto erano popolari i Pokémon in quel momento.

“C’erano poster dei Pokémon per tutta la camera del provino, e i funzionari di produzione mi dicevano che i personaggi erano molto popolari tra i bambini. Tutto quello che potevo dire era, ‘Oh, davvero?’ Gli altri doppiatori avevano avuto la stessa reazione. Nessuno di noi sapeva quanto erano popolari questi personaggi! “

2. I Pokémon originariamente dovevano imparare a parlare

“Pikachu avrebbe dovuto imparare una lingua, come un bambino impara una lingua, e questo è il modo in cui mi ci approcciavo in un primo momento. Poi, pochi mesi dopo, i produttori mi hanno detto che Pikachu non aveva intenzione di parlare. A quel tempo, ero delusa. Ma visto che Pikachu non parla giapponese, i bambini di tutto il mondo possono sentire la mia voce. Così è venuto fuori bene. Da allora ho rinunciato a qualsiasi sogno riguardo il fatto che Pikachu possa mai imparare o parlare la lingua giapponese. “

3. Avrebbe dovuto fare un altro suono

“Fin dall’inizio, c’era una scena in cui Pikachu sbadigliava. Ma non c’è alcun suono dello sbadiglio eccetto ‘Pikachu’. Così, invece di utilizzare ‘chu,’ ho fatto questo suono sbadigliando alla fine. Fa anche un suono quando vuole ottenere un po’ di attenzione. È un suono che Pikachu non fa molto spesso, ed è per questo che è speciale per me “.

4. I produttori dello show volevano che fosse un maschio

“Quando il primo gioco è uscito, i Pokémon non erano né maschio né femmina. Ma per la seconda versione, alcuni Pokémon era di sesso maschile, altri di sesso femminile. Per me, non sono nessuno dei due. Ma il personale di produzione ha pensato che Pikachu sarebbe dovuto essere un ragazzo, perché se fosse una ragazza, si potrebbe cambiare il rapporto tra Pikachu e Satoshi (Ash nella versione giapponese). Non sono assolutamente d’accordo con questo, quindi per la versione inglese ho suggerito che Pikachu fosse un ‘it’ [indefinito] piuttosto che un ‘lui’ o ‘lei’. Poi, più ci pensavo, più non mi piaceva sentire Pikachu indicato in maniera indefinita”.

5. Le linee di testo (Pika Pika) vengono effettivamente scritte

“Il ruolo è sceneggiato, ma i movimenti della bocca possono essere un po’ diversi da ciò che è scritto nella sceneggiatura. Così, per esempio, se Pikachu vuol dire qualcosa come ‘Yatte Yaroze’ (‘Facciamolo!’), direi ‘Pika Pika-chu-!'”

Potrebbero interessarti

No more posts to show