Guerrilla Games, Game Boy Color ed un gioco cancellato, Knights

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Prima della loro acquisizione da parte di Sony, Guerrilla Games era un piccolo team di sviluppo con sede ad Amsterdam, allora conosciuta come Lost Boys Games; una filiale della conglomerata multimediale olandese, Lost Boys.

Uno dei team interni di  Lost Boys Games è stato soprannominato ‘Formula’. Questo gruppo era dedicato allo sviluppo di giochi portatili, responsabili della produzione di titoli come Rhino Rumble e Tiny Toon Adventures: Dizzy’s Candy Quest per GameBoy Color. Uno dei loro progetti più interessanti, in fase di sviluppo intorno al 1999-2000, è stato chiamato Knights. Il titolo, però, fu cancellato per ragioni sconosciute.

Il titolo era un picchiaduro con uno stile di gioco paragonabile ad una miscela di Bomberman e Gauntlet, in cui i giocatori avrebbero dovuto combattere contro altri tre cavalieri in cinquanta diverse arene piene di trappole, nemici e vari NPC. Questo estratto da un vecchio anteprima di IGN ci offre una visione più completa:

Ogni cavaliere è colorato in modo diverso, e la grande sfida del gioco è quella di colpire i cavalieri in un ordine prestabilito, proteggendo il proprio fianco. Colpite un difensore prima che diventi un obiettivo ufficiale, e i giudici imperiali vi puniranno con un punto di penalità.

È interessante notare che il gioco si basava sul gameplay di un altro progetto, cancellato anch’esso, progettato da Digital Infinity per PC e Dreamcast.

Potrebbero interessarti

No more posts to show