Il creatore di Wonder Boy odia i controlli di Super Mario Bros.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Super Mario Bros. è uno dei videogiochi più influenti di tutti i tempi, e ha continuato ad ispirare innumerevoli titoli nel corso degli anni. Mentre la stragrande maggioranza di questi giochi hanno cercato di catturare la magia che ha reso un classico il titolo di Shigeru Miyamoto, il fondatore di Westone Bit, Ryuichi Nishizawa, ha rivelato di essere stato spinto a creare il suo primo titolo, Wonder Boy, a causa della sua avversione per il platform Nintendo.

In una intervista infatti, lo sviluppatore ha detto:

“Penso che quello che mi ha spinto è stato Super Mario Bros. per Famicom. E’ stato un grande successo in Giappone ma a me proprio non piaceva. Il gioco ha un sistema di controllo molto brutto. Alcuni dicono che era la sua forza, ma io ancora lo odio, anche oggi. I movimenti semplicemente non mi sembravano giusti. Per dirla in maniera semplice, il gioco mi è sembrato frustrante. Mi chiedevo perché non fosse più esilarante, e ciò mi ha spronato a fare Wonder Boy.”

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni?
Condividete? Avete mai provato Super Mario Bros. e Wonder Boy?

Potrebbero interessarti

No more posts to show