Alain Corre di Ubisoft: “Smash Bros. risolleverà il Wii U”

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Che i rapporti tra Ubisoft e Nintendo non siano decisamente rosei era ormai noto da tempo, ma il capo di Ubisoft Europa, Alain Corre, insiste nel voler vedere una luce sul cammino del Wii U, una luce rappresentata dall’ultimo capitolo di Super Smash Bros., serie di cui si dichiara fan sfegatato.
Ma ecco le sue ultime dichiarazioni, rilasciate ai microfoni di GamesIndustry durante l’appena conclusasi Gamescom 2014, sulla situazione che sta attraversando il Wii U e sui suoi possibili risvolti:

Per essere onesti, noi vogliamo sempre più console. Just Dance 2015 sta raccogliendo sempre più consensi. Pensiamo che piacerà un sacco ai possessori di un Wii U e spingerà sempre più famiglie ad acquistare una console. Ma crediamo anche che Super Smash Bros. rappresenterà un forte innesco che farà aumentare di molto le unità di Wii U vendute nel periodo natalizio. Da giocatore,  giocavo a Super Smash Bros. oltre dieci anni fa, e con lui ho vissuto alcuni dei migliori momenti che Nintendo mi ha permesso di vivere. Penso che questo franchising possa esser magico [per il Wii U]. Nintendo ha alcuni dei migliori franchise del mondo e sa come fare grandi giochi. L’ha dimostrato con Mario Kart, e lo dimostrerà ancora una volta con Super Smash.”

Le parole sono lodevoli, peccato però che il Wii U attualmente non rientra nei piani di Ubisoft: colpa della software house francese o di un hardware non all’altezza delle concorrenti?
In fondo sappiamo quanto Ubisoft ci tenga a pubblicare i suoi titoli su più console possibili, ma è anche vero che, come successo con Rayman Legends e Watch Dogs… sembra proprio che consideri il Wii U l’ultima ruota del carro.

Potrebbero interessarti

No more posts to show