La “Ice Bucket Challenge” arriva nel mondo dei videogiochi

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Conoscete la “Ice bucket challenge“?

Tradotta in maniera letterale sarebbe “la sfida del secchio ghiacciato“. Essa altro non è che una campagna, diffusa in maniera virale attraverso i vari Social Network,  in cui uno sfidante, dopo essersi gettato addosso un secchio d’acqua piena di ghiaccio (da cui il nome della sfida), nomina altre persone che, entro 24 ore, dovranno fare lo stesso e così via.

Eccovi qua sotto due rapidi esempi:

Mark Zuckerberg

 

…e Bill Gates.

Ovviamente il tutto non è fatto per semplice goliardia. La campagna ha un intento ben preciso, quello cioè di sensibilizzare e tenere alta l’attenzione pubblica verso la SLA, sclerosi laterale amiotrofica, tentando ovviamente di far partire anche delle donazioni verso tutte le associazioni di ricerca sulla malattia.

La “sfida” entra nel vivo anche per gli appassionati di videogiochi! Phil Spencer, capo della divisione Xbox di Microsoft, ha infatti accettato la sfida lanciatagli dal creatore di Minecraft, Notch, e ha nominato altri tre illustri personaggi del mondo videludico:

  • Shuhey Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios
  • Gabe Newell, amministratore delegato della Valve
  • ultimo, ma non per importanza (l’ho sempre voluto scrivere), Reggie Fils-Aime, presidente e direttore operativo di Nintendo of America.

Che ne dite, accetteranno la sfida?
Intanto, qua sotto, potete vedere i video con protagonista Phil Spencer…

e Notch!

Potrebbero interessarti

No more posts to show