News

Little Mac secondo Sakurai

Pubblicato il
18 Luglio 2014

In un vecchio articolo (come testimoniano le ultime due righe), tradotto recentemente da un utente di NeoGAF, è possibile rendersi conto di quale sia realmente il ruolo di Little Mac nell’ultimo Super Smash Bros. secondo Sakurai, e di quanto sia interessante la personalità del suo combattimento.

“Le macchine arcade con “Punch Out!” erano in funzione trent’anni fa. Il marchio del gioco fu registrato nel 1983, lo stesso anno che vide la nascita del Famicom.

Trovai incredibile ogni cosa nel gioco: l’avatar in wire-frame e le caricature cartoonesche degli avversari, lo schermo diviso che rimanda al Nintendo DS, il parlato sintetizzato al pc. In un genere che tende verso il tirare pugni a casaccio, il gioco si faceva notare in quanto incoraggiava il giocatore a ponderare attentamente come attaccare l’avversario.

Immagino che la versione Famicom del gioco sia molto più popolare, cosa che ovviamente capisco, ma il suo predecessore arcade è un classico di altrettanto pregio.

Detto ciò, di certo non ho mai pensato che sarei mai stato coinvolto in qualche modo con il protagonista del gioco. Voglio dire, lo stesso vale per Mario, Link, Pit e Megaman. Ad oggi dovrei essere il game designer che ha lavorato con i protagonisti del più alto numero di serie popolari al mondo.

Recentemente ho annunciato il cinquantesimo nuovo arrivato di Super Smash Bros. per 3DS e per Wii U: Little Mac. Essendo un boxer, tutto ciò che può usare sono i suoi pugni, cosa che limita considerevolmente i suoi movimenti e le sue tecniche, per non parlare del fatto che è anche abbastanza esile. Ma è davvero un personaggio interessante.

Prima di tutto, le sue capacità offensive sul ring sono estremamente alte. Può avvicinarsi con uno sprint velocissimo e attaccare con un potente attacco Smash senza accusare eventuali deboli attacchi che potrebbe ricevere. Può schivare rapidamente una scarica di botte in arrivo, ripararsi se messo alle strette e rifilare una raffica di pugni o un pugno da un megatone per ribaltare la situazione.

Little Mac ha anche il suo personalissimo sistema speciale: il KO Gauge! Il contatore si riempie quando infliggete o subite danno; una volta pieno, è possibile rilasciare un uppercut fatale. Usate questo sistema nel modo giusto, e potrete facilmente fare a polpette i vostri avversari. Little Mac è una forza contro cui bisogna fare i conti!

È una scarica di adrenalina personificata, ma possiede anche una lampante debolezza: è estremamente goffo in aria. I suoi attacchi sono deboli e lo lasciano senza guardia sia mentre attacca che mentre atterra. Si limita semplicemente ad agitare le braccia… abbastanza ridicolo. Il suo salto e il suo recupero sono allo stesso modo poco degni di nota; fatevi buttare giù da un bordo e la cosa potrebbe facilmente rendersi fatale. Mette a segno un sacco di KO in combattimento, ma spesso lui stesso diventa carne da macello.

Stando così le cose, potreste immaginare che gli stage in cui non si può cadere siano abbastanza vantaggiosi per un personaggio simile. Penso che tendenzialmente sia così, ma non c’è un’arena senza piattaforme rialzate o senza dislivello nel suo terreno.

Bilanciare un personaggio che comprende estremi opposti è sempre piuttosto difficile. A seconda dello stile del match, potrebbe essere il picchiatore della competizione o restarne facilmente fuori. Potrebbe persino diventare inutile in alcuni ambienti di combattimento.

In ogni caso, quando si sceglie un personaggio, ciò su cui mi concentro è se abbia qualche tipo di abilità speciale che nessun altro personaggio possiede, e se possa contribuire a rendere migliore e più divertente l’esperienza di gioco. Accostati a queste due preoccupazioni principali, bilanciamento ed equità sono determinati a posteriori. Voglio dire, non è forse Smash Bros. sempre stato quel tipo di gioco? Ci si raduna con qualche amico, lo si fa partire e ci si fa una bella risata, questo è ciò che definisce il gioco. Non è divertente se tutti i personaggi sono uguali.

Dopo tanti round di testing, posso dire con certezza che Little Mac sarà un personaggio da cui guardarsi. Avrete bisogno di mettere in atto una strategia quando lo selezionerete come vostro combattente, e quando lo affronterete come nemico. Penso che averlo in Smash aggiunge davvero il pepe all’esperienza.

…Detto ciò, non ho nemmeno annunciato la data di rilascio, ancora. Per ora, continuerò ad aggiungere ogni tipo di elemento nel nuovo Smash”.