News

La chat vocale per Splatoon è ancora da decidersi

Pubblicato il
26 Giugno 2014

Il manager e produttore Hisashi Nogami e il capo progetto Tsubasa Sakaguchi, intervistati da GameRant, hanno comunicato che la chat vocale per il nuovo, inchiostrosissimo multiplayer di Nintendo, non è ancora stata implementata ma è concretamente presa in considerazione.

“Il concetto di fondo di Splatoon è che guardando il modo in cui l’inchiostro viene sparso, potete in un certo senso vedere che cosa stanno facendo i vostri nemici, cosa stanno facendo i vostri compagni di squadra, così che possiate decidere che cosa volete fare. Ed è praticamente la cosa principale a cui pensiamo sempre, e riceviamo domande simili circa il numero di persone ammesse in un match multiplayer, ma il fatto è che per questo gioco il 4 contro 4 è davvero il numero migliore. Con il 4 contro 4 la quantità di influenza che un singolo giocatore ha è perfettamente bilanciata, ma non solo, anche la velocità con cui la battaglia cambia, il modo in cui lo scontro si evolve è assolutamente perfetto”.

“Essendo il concetto di base che fondamentalmente i giocatori prestino attenzione al modo in cui l’inchiostro viene sparso in giro, il modo in cui è dipinto, e decidano cosa fare. Posto che in qualche modo non si rompa l’equilibrio che abbiamo creato, considereremo sicuramente modi diversi di comunicazione e li introdurremo nel gioco mentre procediamo nello sviluppo”.