2017 hardware nx Pachter aspettative per NX futuro di Nintendo

L'angolino delle Pachterate

L’angolino delle Pachterate: Iwata? Solo un mediocre businessman

Scritto da

Pubblicato il
31 Marzo 2014

Eravate preoccupati eh? Ne sentivate il bisogno, lo so. Per la gioia di grandi e piccini, dopo un preoccupante periodo di silenzio, il paladino di tutti gli analisti videoludici del mondo ritorna infatti alla carica: benvenuti ad una nuova puntate de “L’Angolino delle Pactherate“!

Questa volta però, dismessi i panni di un novello Nostradamus, Patcher, in una lunga chiacchierata con Dualshockers, ha fatto un’ampia analisi riguardante il momento attuale del mercato videoludico, toccando le tematiche più disparate: Project Morpheus, PS4, Sony, XboxOne, l’esclusività di Titanfall e, ovviamente anche Nintendo e Wii U. Proprio in direzione della casa di Kyoto sono partite le bordate più pesanti di Pachter che ha duramente criticato, in particolare, il Presidente Satoru Iwata indicando lui come il problema numero uno della grande N. Sony ha un presidente competente, Nintendo no: Pachter, in sostanza, sostiene che Iwata non sia un businessman valido e si chiede perché il Consiglio di Amministrazione della società non si sia ancora deciso a rimpiazzarlo.

Anche il destino del Wii U è segnato: la console è totalmente ignorata dalla terze parti e Pacther pensa che la frattura con EA non si ricomporrà tanto facilmente, almeno non a breve. La home console Nintendo continuerà nella sua performance mediocre di vendite nonostante arriverà certamente del software di qualità: semplicemente in Nintendo dovrebbero rendersi conto della situazione e correre ai ripari. Come? Mettendosi duramente al lavoro e progettare una console migliore di quella attuale. Nel mentre la società dovrebbe aprirsi al mondo dei device mobili, supportando tali dispositivi con software e giochi che facciano conoscere i brand Nintendo a più persone possibili, in modo da ampliare il potenziale bacino di acquirenti per il prossimo hardware.

Certamente apprezziamo di più Pachter quando prova a fare delle analisi di questo tipo, piuttosto di quando si lancia in improbabili voli pindarici, profetizzando strani scenari di mercato (che il più delle volte, peraltro, non si realizzano). Questa volta non le ha certo mandate a dire, attaccando duramente Iwata e condannando il Wii U a una prematura dipartita: sono posizioni di certo un po’ estremistiche, ma che offrono anche parecchi spunti di discussione.

Voi che ne pensate? Pacther ha ragione su Iwata e il Wii U? Nintendo dovrebbe lanciarsi nel mercato mobile? O il nostro buon Michael ha esagerato come sempre?

590 PHP files were required to generate this page.