Recensioni

Wii Sports Club – Tennis

Pubblicato il
09 Novembre 2013
Genere
Sportivo
Lingua
Italiano
Multiplayer
2-4 (offline), 2-4 (online)
Acquistalo su

Chiamate le mamme, i papà, le nonne e i vicini di casa, WiiSports Club è arrivato!

Annunciato durante il Nintendo Direct di questo Settembre, Wii Sports Club è in parte successore e in parte remake HD di Wii Sports. Sviluppato da Nintendo e Namco Bandai, il software è disponibile soltanto sull’eShop di Nintendo WiiU e propone le stesse discipline del celebre gioco datato 2006 distribuite però in forma individuale: Tennis, Bowling, Golf, Baseball e Boxe  vengono quindi trattati come dati aggiuntivi al software Wii Sports Club che funziona semplicemente da piattaforma di lancio. Questa recensione si sofferma soltanto sul Tennis, disponibile da Giovedì 7 Novembre insieme al Bowling. Ora, prima di cominciare è utile mettere in chiaro alcune cose: dopo aver esaurito le 24 ore di prova disponibili all’avvio del sofware potrete selezionare 2 metodi di acquisto: uno prevede l’accesso illimitato allo sport che preferite al prezzo di 9,99€ , l’altro è un pass di 24 ore al prezzo di 1,99€. È bene ricordare che nonostante quest’ultima soluzione sia la più flessibile sarà neccessaria una connessione online continua anche per giocare offline, cosa che non serve effettuando l’acquisto definitivo. Veniamo al dunque

nintendon
MiintendOn è pronto per la recensione. Non ridete, ho impiegato mezzora per crearlo.

  Un mondo di palle La prima cosa che salta all’occhio, indifferentemente dallo sport che selezionerete, è lo stampo online del gioco che da subito chiede di scegliere un Club di appartenenza, in questo caso solo europeo ma diviso tra stati e zone. Le leaderboards online saranno quindi legate ai vari Club preimpostati per creare una competizione su larga scala in grado coinvolgere tutti gli acquirenti. La prospettiva di questa competizione aumenta le potenzialità del gioco in maniera impressionante, il multiplayer online non solo è benvenuto ma ormai essenziale per dare nuova linfa ad un software che dal 2006 ha divertito milioni di famiglie ma che finalmenre può unire più paesi. Insomma il sogno di tanti nintendari sembra essersi avverato, eppure non si può fare a meno di storcere il naso di fronte ad alcune mancanze e difetti:  il lag che spesso (ma non sempre) contamina le partite, l’impossibilità di creare Club personalizzati (niente Cappelletti delle Nonne VS Lasagne delle Zie ) e la mancanza di eventi di importanza. Simpatica invece l’idea di integrare messaggi personali via Miiverse che, dopo un’ora, potranno essere utilizzati durante gli incontri per beffarsi del nemico; consigliamo il ritratto di Iwata con la scritta “Served DIRECTLY to you!” da spammare ad ogni colpo… funziona!

miintendon
La pallina da Tennis è il nemico naturale delle talpe

Offline, invece, potrete scambiare diritti e rovesci con amici e parenti come ai bei vecchi tempi. L’immancabile Giocabilità Ma il gioco è lo stesso? Sì e no. perchè la semplicità di fondo è rimasta intatta nonostante alcuni dettagli come il punteggio e i “tiri occasione” abbiano subito un mutamento, insomma non ci troviamo di fronte ad un sistema più complesso. No perchè il gioco ha subìto una grosso cambiamento nei controlli: il Wiimote Plus è l’unico controller compatibile con il software che infatti interpreta i movimenti della racchetta in maniera molto più precisa. Potrete per esempio tenere la racchetta a destra costringendo il Mii a ricevere la pallina da quel lato, potrete direzionare i colpi con più criterio e deciderne la potenza, ma soprattutto potrete sconfiggere la nonna o la morosa che, sentendosi furbe, proveranno a smanettare il controller come nel vecchio Wiisports… cosa che a questo punto sconsiglio. Attenzione, ogni volta che premerete il tasto Home dovrete ricalibrare il vostro Wiimote Plus, un difetto inspiegabile e parecchio fastidioso. In ogni caso questa nuova raffinatezza dei controlli potrà sembrare quasi decorativa agli inesperti, ma cambierà le carte in tavola a chi ormai era diventato un esperto su Wii. Ricordate però che il tempismo con cui si colpisce la palla è ancora la cosa fondamentale! Se non vi sentite all’altezza delle sfide, una nuova modalità Allenamento vi attende per rimettervi in forma! Sono 3 i minigiochi single player dallo stampo arcade: in “Anelli monelli” dovrete collezionare secondi preziosi colpendo gli anelli nel campo, in “Botte da talpe” dovrete colpire le malcapitate con la pallina per guadagnare tempo, infine in Papera qui – Papera qua troverete una papera robot che seguirà la vostra pallina: il compito è quello di farla muovere il più possibile entro il tempo limite. Immancabili i “Timbri” che funzionano da achievements in-game, questa volta più numerosi del solito.

papera
Vedete bambini? Quì è dove nascono le palline da Tennis

Graficamente non c’è molto da dire, sono apprezzabili gli shader utilizzati su alcuni elementi di gioco, le texture HD sono a volte buone a volte pessime. Poligonalmente siamo ancora ad un livello basso, per non parlare dell’aliasing accentuato e della palette di colori che sembra aver subito un peggioramento. Stessa cosa per il sonoro che ci regala il tema di Wii Sports riarrangiato in maniera egregia, senza però aggiungere altro e mantenendo gli effetti sonori del 2006. Da segnalare il suono delle talpe che vengono colpite: è lo stesso dei gusci di Super Mario World. In conclusione il Tennis rimane uno dei giochi più divertenti ed immediati di sempre, in grado di intrattenere gruppi di amici per serate intere; la modalità online, seppur molto migliorabile, fa il suo lavoro e offre ore di divertimento portando una ventata d’aria fresca nella serie. I controlli sono un altro elemento positivo: nonostante le animazioni della racchetta possano apparire stupide, il software tradurrà i colpi in maniera più che accettabile. Peccato però che il gioco dia una sensazione di “compito fatto sul pullman, al mattino”, insomma non c’è nulla di sorprendente, tutto risulta un po’ grezzo e addirittura vecchio. Ma la vera domanda è: il gioco vale 9,99€? Benchè il prezzo possa sembrare alto se confrontato ad alcuni giochi indie, 9,99€ sono pur sempre 9,99€, è il costo medio di un’entrata in discoteca… e poi per una sola serata potremmo pagare 1,99 €. Difficile rispondere, ma se siete in cerca di divertimento e socializzazione, prima di andare in discoteca, date un’occhiata al Tennis di Wii Sports Club.

7