News

Un ex programmatore di Rare parla del suo rapporto con Microsoft

Scritto da

Pubblicato il
08 Novembre 2013

Phil Tossell, un ex programmatore di Rare che ha lavorato su titoli importanti come Donkey Kong Country e Star Fox Adventures, ha parlato apertamente della sua esperienza dopo essere stato acquisito da Microsoft. Tossell dice che inizialmente Rare era determinata a creare i titoli che i giocatori si aspettano dalla loro società, mentre Microsoft chiedeva la stessa cosa, ma per un pubblico differente.

“Ci veniva chiesto di fare i giochi che avevamo sempre fatto, ma per un pubblico che non ha mai voluti. Il motivo per cui abbiamo fatto Black Widow, Crackdown e Kameo era perché volevamo colmare questa lacuna, ma Microsoft non ce lo permetteva. Era stato dato il via libera per Kameo 2, ma dopo 3 mesi di lavoro è stato  bruscamente accantonato. Il motivo? Microsoft ha deciso di spostare tutta l’attenzione di Rare su Kinect.”

Fonte: NeoGAF