Opinioni Opinionabili

Opinioni Opinionabili: Riflettiamo sui VG #4 – Il SuperVideogiocatore e la Nintendo scaduta

Scritto da

Pubblicato il
01 Settembre 2013

Fatto

Nintendo, saltando l’abitudinale strombazzamento in un Direct, annuncia una versione economica di 3DS, con un prezzo concorrenziale dovuto alla rimozione di alcune(molte) features.

Reazione istantanea sulla rete

Isteria di massa, trascrizione di attacchi di sindrome di Tourette sottoforma di commenti social e autofragellazione di Nintendari. Nintendo is Doomed. Again.

Il quid di Nintendo 2DS

Fin dalle prime immagini è chiaro il target: bambini. O meglio, genitori di quei bambini che vogliono spendere il meno possibile per accontentarli(e avere un po’ di tregua dagli strepitii infantili). Con questo 2DS il pargolo non rischierà di spaccare in due il mondo forzando la cerniera, gli occhi non si incroceranno più per colpa del 3D. E soprattutto diventerà l’acquisto più conveniente per la famiglia media: costa 40€ in meno del primo modello 3DS e 70€ in meno di PSVita/3DSXL. Aggiungiamo all’equazione Mario e Pokémon(che esce nello stesso giorno tra l’altro) e Nintendo ha matematicamente consacrato il 3DS come portatile di riferimento per i prossimi 5 anni, generando introiti ingenti a fronte di un costo di fabbricazione ridotto all’osso.

Il peccato imperdonabile della lussuriosa Nintendo

Una persona matura osservando un prodotto che non è diretto a lui dovrebbe infischiarsene del prodotto.

Ma questa non è Sparta, è Nintendo. Nintendo deve pensare a me! IO ho cacciato i soldi per i loro giochi e quando non potevo IO era mio padre farlo e quando non potrò IO sarà mio figlio e così avanti per generazioni e generazioni finché non si renderanno conto che IO finanzio Nintendo, permetto a Miyamoto di andare in giro col righello e a Iwata di lucidarsi il toupè quotidianamente.

IO sono al centro del mondo e tutto mi gira intorno perché sono il videogiocatore perfetto nella sua modernità e nel suo essere assoluto e quindi ho il diritto di iniziare o prendere parte a uno shitstorm di proporzioni pantagrueliche contro il male di vivere di oggi, la nutella scaduta che non me ne sono accorto e Nintendo.

Cosa accadrà nella mente del videogiocatore egocentrico
Nintendo deve fare i giochi per me e le console come dico io. Se ci voglio due analogici e la vibrazione, il multitouch e lo schermo capacitivo, una grafica da far cadere la mascella in uno schermo più piccolo del palmo della mia mano, me lo devono fare.
Nintendo ha smesso. Questa è l’ultima goccia. I loro giochi non venderanno, le loro console non venderanno, finiranno per fare applicazioni per smartphone o giochi multipiattaforma, Mario su PS4, Zelda su XBOXONE, Pokémon su Android e iOS e Donkey Kong e Kid Icarus faranno coppia per scassinare auto e rivenderle alla Yakuza. E tutta la storia secolare di innovazioni, giochi mitici e filosofia orientale andrà perduta come lacrime nella pioggia.

Cosa accadrà veramente

Nintendo il 12 Ottobre immetterà sul mercato un handheld dal prezzo abbordabile, che ha un catalogo giochi disponibile mostruoso, e che uscirà nello stesso giorno in cui uscirà il gioco che ha venduto di più nella storia dei portatili.

E se non avete ancora focalizzato ecco una diapositiva:

it-prints-money-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

831 PHP files were required to generate this page.