Speciali

Dieci cose che potevate non sapere su… Animal Crossing

Scritto da

Pubblicato il
28 Luglio 2013

Dieci curiosità su Animal Crossing

Dieci cose che potevate non sapere su… è il nostro spazio dedicato a quei dettagli e curiosità, tasselli di un mosaico più grande che abbellisce e dà luce alla cattedrale delle nostre passioni ludiche. Un modo per dire qualcosa in più sui giochi o i personaggi che già conosciamo in maniera scanzonatamente domenicale.

E chissà, magari verrete a conoscenza di qualcosa di nuovo, o ricorderete qualcosa di insolito 😉

1 – Fuffi, oltre a servirvi come segretaria nel gioco, si diverte a twittare nella realtà.

 

2 – Curiosità sparse su alcuni personaggi: Girolamo nella versione Giapponese non ha nome. Tom Nook in occidente è un procione, in Giappone un tanooki e soffre di crisi depressive durante le quali vi racconterà alcune sue esperienze di vita. Tortimer ha una doppia identità: durante il Festival della Ghianda diventa Ghiandy. Griffa, la giraffa vanitosa, nella versione Giapponese è un giraffo.

3 – I Giroidi sono ispirati agli Haniwa, manufatti di terracotta fabbricati a scopo rituale per poter accompagnare i morti nella sepoltura.

4 – Nintendo, nel manuale di istruzioni europeo di Animal Crossing Let’s go the City Wii, si è sentita in dovere di avvertire i genitori che i turpiloqui del Sig.Resetti avrebbero potuto turbare i giovani più sensibili.

 

5 – La prima uscita di Animal Crossing è Doubutsu no Mori (La foresta degli animali) per Nintendo 64, uscito solo in Giappone(curiosità nella curiosità: era possibile utilizzare l’expansion pack per raddoppiare la risoluzione video: da320x240 a 640×480). Animal Crossing per Gamecube non è un seguito ma un porting migliorato di questo gioco inizialmente destinato solo ai mercati occidentali. Il lavoro di perfezionamento e l’alta richiesta della fanbase Nipponica ha convinto Nintendo a tradurre e rilasciare sul mercato Giapponese la versione GC, che prende il nome di Doubutsu no mori e+

6 – Animal Crossing GC è stato uno dei pochi titoli a sfruttare l’e-Reader, un add-on per GameBoyAdvance che tramite la scansione di carte vendute separatamente permetteva di usufruire di oggetti bonus, livelli extra etc…
Questo in Giappone, dove la periferica è stata un successo, e in America dove ha però floppato miseramente. Per l’ Europa, forse per colpa delle scarse vendite sul suolo americano, non è mai stata prodotta, così invece della macchina e-reader alle poste c’era una panchina.

7 – La canzone Rockin’K.K. suonata da K.K.Slider è molto simile al pezzo Hippie Battle Theme presente in Earthbound/Mother. A sua volta Kazumi Totaka, autore di entrambe le colonne sonore, ha ammesso che si tratta di una parodia della strafamosa Johnny B Goode di Chuck Berry.

8 – Se vi state chiedendo che animale è Dr.Strizzo… Si tratta di un Axolotl, una salamandra in via di estinzione.

 

9 – In AC Gamecube era possibile ottenere un Nes e si poteva davvero utilizzare! Diceria vuole che i giochi fossero 19. Era possibile giocarli anche su GameBoyAdvance trasferendoli tramite cavo link fino a quando la console fosse rimasta accesa.

10 – Nel 2009 il Club Nintendo offriva un cd musicale con 39 brani di AC Let’s Go to The City dei quali 23 scelti da Nintendo e 16 scelti tramite un sondaggio dai fan di Animal Crossing.

ost-cd-animal-crossing

Sapevate tutto? Commentate!